Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno video

Cavaiola: indice LIMeco “cattivo”. Senatore: “Stiamo lavorando per risolvere quanto prima questa incresciosa situazione”

Resta ancora tra i progetti sui quali lavorare per l’Amministrazione Servalli l’annoso problema inquinamento del torrente Cavaiola.

A sottolineare la criticità delle acque anche nel tratto che attraversa Cava de’ Tirreni è il Dossier Goletta Fiume Sarno presentato lo scorso 30 novembre da Legambiente.
Il primo e principale monitoraggio ha riguardato 21 prelievi di acqua lungo l’intero bacino del Fiume Sarno, compresi i torrenti Cavaiola, Laura e Solofrana utilizzando il LIMeco, un indice sintetico introdotto dal D.M. 260/2010 per la determinazione dello stato ecologico dei corsi d’acqua. Il campionamento è stato effettuato tra il 22 e il 25 agosto 2016.
Stando a tali dati, quindi, il tratto della Cavaiola ricadente in territorio cavese è stato classificato con un indice LIMeco “cattivo”, praticamente bollino rosso.
Il dossier, inoltre, punta il dito contro le Città che ancora non hanno dotato tutto il territorio di competenza di appositi canali di scolo che conducano i reflui ai depuratori installati a valle.

«Stiamo lavorando per risolvere quanto prima questa incresciosa situazione – ha detto l’assessore all’ambiente Nunzio Senatore – partiremo proprio dalle frazione di Annunziata e San Pietro. Attraverso la partecipazione a bandi regionali cercheremo di fornire questo tipo di servizio a oltre 3000 cittadini. Poi si procederà gradatamente anche nelle altre frazioni».

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi