Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA video

Cava, Gianni Maiorano: “Chiedo maggiore attenzione per i miei nipoti”

Lo abbiamo ribadito nei giorni scorsi. Il tema della violenza sulle donne non può e non deve essere legato a pochi giorni simbolo dedicati al tema nel corso dell’anno.

Il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, serve da simbolo non da occasione unica per riflettere e non è dedicato solo alle vittime, sempre troppe fosse anche solo una, ma anche a chi resta. Alle famiglie, madri, padri, fratelli e sorelle, figli.

A loro va il pensiero e il commento ai nostri microfoni di Gianni Maiorano, fratello di Nunzia, uccisa barbaramente dal marito nel gennaio del 2018.  

L’occasione è stato l’evento “Un’altra me” tenutosi a Cava de’ Tirreni, durante il quale è stato anche annunciata l’istituzione del Premio Nunzia Maiorano, in collaborazione con l’IC Carducci Trezza, che sarà dedicato a Nunzia e che vedrà il coinvolgimento delle scuole del territorio.

Gianni Maiorano, ai nostri microfoni, ha ribadito quanto dichiarato nei giorni scorsi: “Lo Stato si è dimostrato assente nell’assistenza ai figli di Nunzia. I miei nipoti per fortuna stanno bene e sono affidati a mia sorella e mio fratello e ricevono da noi tutto l’amore possibile. La comunità cavese ci è sempre vicina e ci dimostra il suo affetto, ma lo Stato dovrebbe prendersi maggiore cura dei figli delle vittime. Dare loro aiuti concreti”.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi