Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Cava de’ Tirreni: scuole, 550mila euro per la messa in sicurezza.

la red - sicurezza

Previsto per il 2017 il via al progetto di riqualificazione e messa in sicurezza degli istituti scolastici del territorio metelliano.

Grazie ad un mutuo con la Cassa di Depositi e Prestiti per un totale di 550 mila euro, si provvederà ad intervenire su dodici scuole con l’impegno, a breve termine e di procedere anche agli ulteriori interventi per la parte rimanente degli edifici scolastici.

A beneficiare dei fondi necessari agli interventi di messa in sicurezza e adeguamento alla prevenzione incendi saranno l’asilo nido di via Carillo, la materna e l’elementare del rione Epitaffio e di via Della Corte, la materna “Mamma Lucia”, l’elementare di Sant’Anna e di Santa Maria del Rovo, gli istituti comprensivi “Carducci-Trezza” e quelli delle frazioni di Dupino, Annunziata, Sant’Arcangelo e San Giuseppe al Pozzo.

Fuori dall’elenco, invece, la scuola elementare e materna “Simonetta Lamberti” della frazione di Pregiato e la centralissima “Alfonso Balzico”.

Entrambi i plessi rientravano nel piano di riqualificazione stilato ma, stando al parere preventivo dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Salerno, era necessaria l’installazione di scale di emergenza in ferro all’esterno degli immobili. I due istituti, però, ricadono in zona vincolata da parte della competente Soprintendenza.

Acquisirne il parere positivo propedeutico dell’approvazione del progetto definitivo avrebbe comportato lungaggini burocratiche nelle quali il Comune non ha voluto impelagarsi, viste le enormi difficoltà riscontrare, per gli stessi motivi, con altre opere pubbliche in corso di realizzazione. Così, anche per non compromettere l’approvazione del mutuo, si è preferito depennare per il momento dall’elenco i due plessi e sostituirli con l’istituto comprensivo “Carducci-Trezza” e la scuola di San Giuseppe al Pozzo.

Conto a parte, nei fondi per la riqualificazione delle scuole, deve essere fatto per la scuola elementare di Santa Lucia per la quale sono stati assicurati i fondi esclusivi per un ammontare di 1 milione e 100 mila euro (dei quali 561 mila già stanziati). La priorità, difatti, resta proprio per l’elementare di piazza Baldi alla luce di vicissitudini e problematiche che hanno visto più volte scendere in piazza i genitori affinché si provvedesse alla messa in sicurezza urgente del plesso.

La situazione – in stallo a causa di una scala antincendio non a norma – si è finalmente sbloccata la scorsa settimana e, come assicurato dall’Assessore alla Manutenzione, Nunzio Senatore, i lavori dovrebbero cominciare già a gennaio per completare il cantiere entro l’inizio dell’anno scolastico 2017.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi