Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno video

Cava de’ Tirreni: cittadini in campo per la riqualificazione di Pineta la Serra

Cava de’ Tirreni. Avere un belvedere e non poterne godere. Era quello che si commentava spesso durante le passeggiate lungo il tratto che collega Pineta La Serra e l’antica chiesetta di Santa Maria a Toro.

Lì dove lo sguardo poteva perdersi sul panorama della Città, da anni gli arbusti troppo alti impedivano la vista, rendendo quasi comica quell’unica panchina allocata su quel tratto.

Tutt’altro che comico, invece, lo spettacolo indecoroso che si scorge più avanti, proseguendo verso la chiesetta. Basta affacciarsi un po’ verso il declino della collina e a far capolino ti ritrovi l’ennesima discarica creata da cittadini villani e pigri, che di un pezzo di bosco hanno fatto la discarica per i propri rifiuti: computer, tv, secchi di vernice e come se non bastasse, tra le varietà di immondizia anche materiale in eternit.

A prendere a cuore la manutenzione e la messa in sicurezza del tratto stradale, di competenza provinciale, sono stati i componenti del Movimento Uniti per l’Annunziata, finché dopo mesi di contatti con l’amministrazione comunale, sopralluoghi, rapporti con la Provincia e la Regione, ed interfacciandosi con i proprietari dei terreni questa mattina hanno visto i primi risultati del loro impegno.

Ci siamo recati, infatti, sul posto e abbiamo assistito insieme a due dei componenti del Movimento, Salvatore Balestrino e Aniello Ragone, all’avvio della pulizia e messa in sicurezza della stradina, per il quale è stata predisposta la pulizia del bosco e il taglio di rami pericolosi per la sicurezza stradale e di intralcio e pericolo per i cavi elettrici.

“Oltre l’aspetto paesaggistico – il commento del Movimento – abbiamo forzato questa pulizia e ootenuto l’appoggio del vice sindaco Nunzio Senatore, per ottenere un recupero storico-culturale. La località è, tra le altre cose, la rampa per la salita al castello del secolo VIII, il punto di partenza del percorso delle torri “Longobarde” e il collegamento verso la millenaria chiesetta di Santa Maria a Toro”.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi