Febbraio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Caso Depardieu: gli artisti condannano la “fucilazione” dell'”ultimo mostro sacro” del cinema

Caso Depardieu: gli artisti condannano la “fucilazione” dell'”ultimo mostro sacro” del cinema

Tra loro ci sono il regista Bertrand Blier, le attrici Nathalie Baye, Carole Bouquet e Charlotte Rampling, gli attori Jacques Weber, Pierre Richard o Gérard Darmon, ma anche i cantanti Roberto Alagna, Carla Bruni, Ariel Dombasle e Jacques Dutronc.

“Gerard Depardieu è forse il più grande degli attori. L'ultimo mostro sacro del cinema. Non possiamo più restare in silenzio di fronte al linciaggio che si abbatte su di lui, di fronte al torrente di odio che si riversa sulla sua persona, senza sfumatura, nell'integrazione più totale e in spregio alla presunzione di innocenza”. Di cui avrebbe beneficiato, come tutti, se non fosse stato il gigante del cinema quale è”, scrivono in questo testo.

“Quando attacchiamo Gérard Depardieu in questo modo, attacchiamo l'arte. Attraverso il suo genio di attore, Gérard Depardieu contribuisce all'influenza artistica del nostro paese. (…) Qualunque cosa accada, nessuno potrà mai cancellare l’impatto indelebile delle sue opere”, aggiungono, che hanno segnato per sempre la nostra epoca. Il resto, e tutto il resto, riguarda la giustizia, solo la giustizia. “Esclusivamente.”

Il presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, e membri della famiglia dell'attore, tra cui sua figlia Jolie, sono intervenuti pubblicamente in difesa di Gérard Depardieu, accusato a seguito di una delle due denunce presentate in Francia che confutano queste accuse.

La recente messa in onda di un servizio sull'attore, nel programma “Complete d'investigation” di France 2, ha suscitato un'ondata di shock, con ripercussioni internazionali.

In queste immagini, Gerard Depardieu, noto per il suo ruolo di Cyrano de Bergerac, usa molte parole misogine e offensive rivolgendosi alle donne, e non risparmia una bambina da commenti di natura sessuale.

READ  Presidente 2022: qui Emmanuel Macron sceglierà come Premier o Première ministre?

Dopo lo scandalo, Gérard Depardieu è stato rimosso dall'Ordine Nazionale del Quebec e dal titolo di cittadino onorario del comune di Estaimbouie (Belgio), mentre la sua statua di cera è stata rimossa dal percorso di visita del Museo Griffin di Parigi.