Agro Nocerino Cronaca EVIDENZA

Carabinieri Nocera Superiore: lunedì il trasferimento provvisorio

Carabinieri Nocera Superiore

Carabinieri Nocera Superiore, lunedì il trasferimento temporaneo a Nocera Inferiore in un nuovo edificio.

Il presidio Carabinieri Nocera Superiore cambia temporaneamente città, in attesa di avere la sua nuova sede. Da lunedì 18 maggio prossimo, gli uomini guidati dal maresciallo Angelo Arienzo si trasferiranno a Nocera Inferiore, in via Correale.

In tal senso, l’amministrazione comunale ha predisposto una nuova viabilità sulla strada. Sul lato sinistro saranno eliminati gli stalli di parcheggio, facendo quindi posto a una corsia preferenziale riservata alle auto dei Carabinieri dirette su via Barbarulo.

Ancora in tema viabilità, da domani a lunedì, con cadenza oraria dalle 6 alle 18, sarà istituito divieto di transito e divieto di sosta su entrambi i lati di via Correale. Le uniche eccezioni, oltre ai mezzi di emergenza e delle forze dell’ordine, saranno riservate ai residenti.

L’edificio “ex Pretura” ospiterà dunque i militari della stazione guidata dal maresciallo Arienzo. I cittadini di Nocera Superiore dovranno quindi raggiungere la nuova sede per il disbrigo di pratiche e di quanto di competenza dei Carabinieri. Nella città del Battistero dovrebbe essere comunque attivato, nel corso dei giorni successivi, un presidio mobile dell’Arma.

La nuova sede di via Correale a Nocera Inferiore ospiterà da lunedì anche il Nucleo Operativo e Radiomobile, con relativo parco auto. Gli uffici del Reparto Territoriale, invece, resteranno al momento nell’attuale sede di via Eugenio Siciliano.

La nuova destinazione decisa a dicembre

I Carabinieri lasceranno dunque la ormai storica sede di via Vincenzo Russo a Nocera Superiore. Il trasloco sarà provvisorio: la nuova caserma sorgerà infatti in via Luigi Petrosino, in luogo dell’ex mattatoio demolito nei mesi scorsi.

La decisione fu comunicata in conferenza stampa, dal sindaco Giovanni Maria Cuofano lo scorso 19 dicembre. Nel progetto originario, l’ex mattatoio avrebbe dovuto ospitare il presidio locale di Protezione Civile e la Polizia locale.

In seguito, a causa dello sfratto dalla palazzina di via Russo e dal pericolo di perdere il presidio delle forze dell’ordine, il Comune decise per la variante al progetto.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi