fbpx
Ambiente Attualità EVIDENZA Salerno video

In Campania 11 nuovi comuni ricicloni. Legambiente fermo “no” alla quarta linea ad Acerra

Nonostante nuovi 11 comuni che entrano nelle classifiche dei “ricicloni”, Legambiente Campania racconta una regione con la maggiore perfomance tra tutte le realtà meridionali.

In sostanza quello che emerge è una situazione di stagnazione, nonostante lo sforzo storico di enti e comunità che risultano essere da anni la spina dorsale di una percentuale regionale che al 52,67% rimane la migliore performance nel mezzogiorno. Oggi, a quasi tre anni dall’approvazione della Legge regionale n.14/2016, è necessario che la Politica si assuma maggiori responsabilità andando oltre la difesa delle norme esistenti, perché risulta invece urgente mettersi al comando per governare il processo di attuazione delle stesse per completare, rafforzare e rendere sostenibile un ciclo dei rifiuti che risulta essere ancora ostaggio di un’eterna “emergenza” sempre dietro l’angolo.

Nocera Superiore allunga il passo e scala posizioni nella classifica annuale dei Comuni Ricicloni stilata da Legambiente.

«Fare la raccolta differenziata è un gesto di civiltà che qualifica la vita di una comunità – dichiara il sindaco Giovanni Maria Cuofano non è la norma a determinare il buon risultato del corretto conferimento dei rifiuti ma l’atteggiamento di ciascuno. Una differenziata di qualità, ovvero una selezione quanto più accurata e minuziosa possibile, va a determinare una riduzione del secco indifferenziato e, quindi, un risparmio nel ciclo di gestione del servizio».

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi