Agosto 15, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Calendario Formula 1-2023: Belgio e Francia in pericolo, Vettel opta per ‘le terme sono incredibili, Le Castellet non troppo caldo’

Non è più un vero segreto, i biglietti stanno diventando troppo cari per un posto nel calendario 2023 del Campionato del Mondo di Formula 1. L’ingresso a Las Vegas, in Qatar, il ritorno della Cina e una possibile gara in Sud Africa sono tante cose che le speranze diminuiscono per alcune gare a fine contratto come Monaco, Francia o Belgio. Se è difficile vedere l’evento monegasco, il più glamour dell’anno, scomparire dal calendario, gli incontri di Le Castellet e Spa Francorchamps sono in grave pericolo. E quando i piloti devono scegliere tra una sosta francese o belga, gli indicatori passano rapidamente al lato nero, giallo e rosso come nel Sebastian Vettel.

“Direi Spa, perché la pista è stupenda e sarebbe un peccato perderla.. Ad essere onesti, Le Castellet non è molto eccitante, non credo che molti piloti siano grandi fan, almeno dietro la telecamera. Ma forse il Gran Premio di Francia potrebbe svolgersi su un’altra pista. Ci sono altre trame interessanti. Magny-Cours è il circuito migliore o più antico come Digione. “

Nessuna esitazione neanche da Lando Norris Quando si sceglie tra Francia e Belgio. “Ehi spa! facile. Mia madre è belga. Sono fiammingo al 50%. È una gara di casa per me come Silverstone in un certo senso. Personalmente, ho molti legami con il Belgio poiché ho trascorso molto tempo durante la mia infanzia. Soprattutto, amo la pista”.

Tenendo conto solo dell’aspetto attraente e storico dell’anello, scegliendo Charles Leclerc Inoltre molto veloce:Per il carattere del disegno, sceglierei Francorchamps. Preferisco il circuito”. Ma la scelta è più complicata per il Monaco, perché il lato emotivo gioca il suo ruolo: “A Le Castellet ho delle conoscenze. Ho iniziato a fare kart per un’ora da qui”.

Anche necessariamente sensibile Pierre Gasly Regnare come un pilota blu-bianco-rosso.
“Sono di parte. Chiedi a un pilota francese cosa vuole tra il suo Gran Premio o il Gran Premio del Belgio. Amo la Francia, voglio correre nel mio paese davanti ai miei fan e ai miei sostenitori e sosterrò sempre questo Gran Premio Premio prima di ogni altra gara. Ma d’altra parte, forse Spa è il mio circuito preferito in calendario. Sono cresciuto guardando le gare di Formula 1 lì, è un circuito bellissimo, un posto fantastico per correre. Sarebbe una perdita per i piloti e per la Formula 1”.