Agro Nocerino Cronaca Politica

Aumento Tari a Nocera Superiore: la minoranza attacca Cuofano

aumento Tari

Aumento Tari al centro dell’attenzione a Nocera Superiore. Cittadini in fila al Comune, i consiglieri di minoranza attaccano Cuofano

Aumento Tari e proteste dei cittadini a Nocera Superiore. Questa mattina cittadini in corteo a Palazzo di Città. E parte della minoranza attacca il sindaco.

L’accusa all’amministrazione riguarda un provvedimento contro il quale l’opposizione «ha espresso voto contrario in Consiglio Comunale, fin dal settembre 2019».

I Consiglieri Comunali di minoranza Giuseppe Fabbricatore, Franco Pagano, Carmine Amato, Francesco Saverio Minardi e Rosario Danisi hanno inviato una nota congiunta. In primis hanno espresso la propria vicinanza ai cittadini di Nocera Superiore che questa mattina, rispettando le misure anti-Covid, si sono recati presso la Casa Comunale per chiedere conto degli aumenti.

Già nel corso del Consiglio Comunale del settembre 2019, avevano votato contro l’aumento della Tari e la gestione della raccolta differenziata. Più di un dubbio fu quindi espresso sulla modalità “porta a porta” che ha causato aumenti a carico dei cittadini.

«Nocera Superiore è da tempo un paese virtuoso in termini di raccolta differenziata e non v’era alcuna necessità di modificarne il sistema». Così i consiglieri di opposizione, che anchenell’ultimo Consiglio Comunale del 25 settembre si sono espressi contro i provvedimenti approvati. Provvedimenti inerenti gli aumenti e il regolamento Tari.

«La maggioranza – conclude quindi la nota -, non si è affatto preoccupata di trovare un rimedio, visto anche il periodo che stiamo attraversando».

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi