Attualità

Aumenti Tim, tra disdetta e cambio operatore

Gli utenti Tim interessati dalla recente rimodulazione di alcune tariffe di telefonia mobile possono richiedere la disdetta del contratto e passare a un altro operatore telefonico.

Le rimodulazioni Tim per alcune offerte di rete mobile sembra abbiamo lasciato insoddisfatti alcuni clienti dell’operatore telefonico.

Comunicate ai clienti interessati tramite un messaggio Sms inviato nel corso dei mesi scorsi, dal 25 giugno le modifiche programmate sono diventate effettive.

I piani tariffari Tim Ten Go e Tim SuperGiga 20 hanno cessato di esistere per essere sostituiti da una promozione unica con traffico dati e traffico telefonico illimitati.

A causa della rimodulazione, gli utenti interessati dalla variazione del contratto sono in questo modo arrivati a spendere 1,50 euro in più ogni 30 giorni, beneficiando sì di connessione Internet, minuti e Sms senza limiti, ma a un costo complessivo di 23,99 euro.

Oggi in rete è possibile trovare tutte le informazioni relative alla rescissione del contratto.

Il sito web di UfficioPostale consente anche di scaricare il modulo per disdire Tim e inoltrare la richiesta di cessazione dell’abbonamento.

La disdetta può essere spedita anche tramite raccomandata online con ricevuta di ritorno, indirizzata al Servizio Clienti Residenziali Tim, Casella Postale 111, 00054 Fiumicino (RM).

Qualora si decidesse di migrare verso un altro operatore, sarà inoltre possibile richiedere e ottenere il trasferimento del traffico acquisito ma non goduto sulla nuova scheda Sim.

È importante ricordare che, in caso di recesso anticipato rispetto alla naturale scadenza del contratto, può essere previsto il pagamento di una penale.

Nel caso delle promozioni Tim Ten Go e Tim SuperGiga 20 citate in precedenza, gli abbonati avevano tempo fino al 24 giugno per annullare il contratto senza corrispondere i costi di recesso.

Ma la rimodulazione delle tariffe Tim Ten Go e Tim SuperGiga 20 non è stata l’unica a coinvolgere i clienti Tim. Un numero piuttosto ampio di utenti è stato infatti recentemente impattato da un rincaro fisso di 1,99 euro al mese.

La società di telefonia gestita da Telecom ha introdotto una modifica unilaterale delle precedenti clausole contrattuali per i titolari di schede Sim non associate a promozioni attive con Giga o minuti.

Queste nuove spese fisse vanno a sommarsi ai costi relativi ai consumi effettivi. Per non scontentare eccessivamente i clienti, Tim ha introdotto una serie di offerte ritenute particolarmente convenienti che consentono di usufruire di un maggior traffico dati e telefonico.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi