Attualità Avellino Benevento Campania Caserta EVIDENZA Napoli Politica Salerno

Assemblea ANCI, Renzi annuncia la Legge di stabilità

assemblea anci renzi stabilità sindaci

Piccoli Comuni rappresentano il 70% della totalità dei Comuni italiani ed amministrano il 54% del territorio Nazionale. Oggi la giornata di Delrio e del federalismo ordinato. Renzi annuncia la Legge di stabilità.

Bari. I Piccoli comuni hanno paradossalmente gli stessi problemi dei grossi comuni. Ogni giorno devono combattere con i flussi migratori dei ragazzi che abbandonano i propri Paesi per approdare in Città, anche straniere, con le proprie infinite opportunità. Non a caso, i dati della Migrantes di qualche giorno fa evidenziavano una forte impatto migratorio sui piccoli Comuni. Aspetti ben noti e di cui se n’è parlato nel corso del XXXIII Congresso ANCI di Bari.
In sintesi, sono due le strade che i piccoli Comuni hanno di fronte: assistere all’abbandono progressivo di questi luoghi o reagire con la definizione di politiche di investimenti volte a rafforzare e ricostruire le comunità locali.

Oggi la giornata del Ministro Graziano Delrio, “vogliamo arrivare ad un federalismo ordinato”

“Rinnoviamo insieme il Patto a cui Decaro ci chiama, facendo vedere che il Patto di stabilità è stato solo il primo passo, e tanti altri ne dobbiamo e ne possiamo fare insieme”. Così il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, accoglie la proposta lanciata dal presidente dell’ANCI Antonio Decaro, per un nuovo Patto tra Stato e Comuni.
“Siamo in un momento molto delicato della coesione sociale, della democrazia. E senza i sindaci – afferma Delrio – non si riesce a vincere la sfida del rafforzamento delle istituzioni”. Delrio, poi, tiene a tranquillizzare gli amministratori locali: “Non crediate che vogliamo arrivare a un nuovo centralismo – afferma – perché la nostra intenzione è quella di aprire una stagione di federalismo ordinato, di un’autonomia vera, sincera, fattiva, di più libertà nel regolare il personale e gli investimenti”.

Matteo Renzi annuncia la Legge di stabilità

La legge di stabilità “la chiuderemo tra stanotte e domani, ci sarà un segnale sul turn over“. L’annuncio è del premier Matteo Renzi che conferma “si tornerà a fare i concorsi, una cosa che è mancata in questi anni: possiamo immaginare di avere tra infermieri, forze ordine e spero medici, 10 mila unità. C’è fame di lavoro”.

Tanti gli argomenti portati all’attenzione dei Sindaci presenti, per Renzi va riscoperta la fiducia verso i dirigenti della PA

“Una delle sfide più importanti è il rapporto con la Pa e i nostri dirigenti, la fiducia è fondamentale. Deve essere un valore servire lo Stato, l’impiegato pubblico deve sentire l’onore del servizio. Va rottamata la filosofia Checco-Zaloniana e sfidare chi lavora con noi, dicendo che devono sentire l’orgoglio di servire il tricolore. Chiaro, poi bisogna anche sbloccargli i contratti ma va rovesciato l’approccio che c’è stato finora”.

Circa 1400 i Sindaci presenti, tra questi anche il Sindaco U35 di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano

Tra i tanti Sindaci d’Italia anche il giovane Sindaco di Nocera Superiore che ha partecipato al convegno con Raffaele Cantone, presidente ANAC. “Il mio intervento in merito si è concentrato su tre parole-chiave: semplificazione, buone pratiche, condivisione – fa sapere Cuofano – semplificare le norme di attuazione del piano anticorruzione, avere delle buone pratiche, cioè dei comportamenti amministrativi trasparenti e adottati nel segno della legalità, crea esempi e storie da raccontare e condividere.”

Scopri l'Autore

Antonio Ioele

Antonio Ioele

10 anni, tra Italia ed estero, tra radio, tv, carta stampata e web. Da febbraio 2017 sono il delegato dello "Studio Associato laRed" (P.IVA 05569100653), proprietario della testata giornalistica laRedazione.eu.

Il portale www.laredazione.eu è fisicamente alloggiato presso i server di Aruba S.p.A.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi