Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ashton Kutcher ha una malattia rara: “Sono fortunato ad essere vivo”

L’attore americano Ashton Kutcher è apparso in primo piano in “Running Wild with Bear Grylls: The Challenge”, dove ha accompagnato Bear Grylls a una sfida nella natura.

Mentre camminavano tra gli alberi e gli alberi, il marito dell’attrice Mila Kunis ha detto a Bear di aver sofferto di una grave malattia autoimmune per più di un anno che ha colpito il suo udito, la vista e la capacità di camminare.

“Da due anni soffro di questa strana e molto rara forma di vasculite. Mi ha rovinato la vista, l’udito e completamente distrutto il mio equilibrio. Mi ci è voluto circa un anno per ricostruire tutto”. Kutcher ha detto all’avventuriero e presentatore Bear Grylls.

“Non lo apprezzi davvero finché non è andato, finché non dici: ‘Non so se sarò mai in grado di vedere di nuovo. Non so se riuscirò mai a sentire di nuovo “Non so se riuscirò di nuovo a camminare”ha detto Kutcher. “Sono fortunato ad essere vivo.”

Cos’è la vasculite?

La vasculite si verifica quando il sistema immunitario del corpo attacca le pareti di vene, arterie e piccoli vasi sanguigni. L’infiammazione risultante restringe questi vasi sanguigni e limita il flusso sanguigno o addirittura interrompe completamente il flusso sanguigno, il che può causare danni agli organi o lo sviluppo di un aneurisma (un rigonfiamento nella parete di un vaso sanguigno). Se l’aneurisma si rompe, può causare emorragie interne che possono portare alla morte, secondo il National Institutes of Health (NIH).

A seconda del tipo specifico, della gravità della malattia e degli organi bersaglio, i sintomi della vasculite variano e possono essere lievi, moderati o pericolosi per la vita.

READ  70 anni di regno della regina Elisabetta II: purtroppo per mesi non riesce più a nascondere i suoi problemi di salute

La storia familiare e lo stile di vita come il fumo e l’uso illegale di droghe possono contribuire al rischio di sviluppare vasculite. Anche alcuni farmaci per l’ipertensione, le malattie della tiroide e le infezioni possono contribuire.