Maggio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ari Boulogne, che ha detto di essere il figlio di Alain Delon, è stato trovato morto nel suo appartamento sabato: persona posta in custodia della polizia

Ari Boulogne, che ha detto di essere il figlio di Alain Delon, è stato trovato morto nel suo appartamento sabato: persona posta in custodia della polizia

Il giornale afferma che la persona fermata dalla polizia “sarà il suo compagno”.

L’accusa ha affermato che l’indagine mirava in particolare a “chiarire le circostanze in cui potrebbe essere avvenuta la morte della vittima paraplegica”. Il corpo è stato ritrovato nell’abitazione del 60enne nel 15° arrondissement.

Alain Delon ha a lungo contestato le accuse di riconoscimento parentale di Ari Boulogne, cresciuto e poi adottato dalla madre dell’attore.

E domenica sera, suo figlio, Anthony Dillon, ha pubblicato un messaggio di cordoglio sul suo account Instagram: “Riposa in pace, Ari. Tragico destino. Dolore. Pensa questa sera per i suoi due figli”.

Ari Boulogne è nato nell’agosto del 1962, il suo vero nome è Christian Boulogne, fotografo di professione, e si è sempre considerato figlio di Alain Delon e del cantante tedesco Nico, a cui ha sempre negato la gloria del cinema francese.

Alain Delon ha avuto una breve relazione con la madre di Ari, soprannominata “Jarbo Punk”, modella, cantante, attrice e futura musa dei Velvet Underground.

Ari, da bambino, è stato cresciuto dalla madre dell’attore Edith Boulogne, sua omonima e che lo ha formalmente adottato con suo marito.

Aveva presentato domanda di riconoscimento della paternità davanti al tribunale di Orleans, ma la magistratura francese si è dichiarata ineleggibile a causa del luogo di residenza della star in Svizzera.

“Le attuali procedure si fermeranno e il fascicolo sarà chiuso. Alain Delon ha sempre contestato questa paternità”, ha detto all’AFP l’avvocato dell’attore, May Christophe Ella.

Ari ha raccontato la sua vita caotica, segnata dall’assenza di un padre, in un libro pubblicato nel 2001 (L’amore non si dimentica).

READ  "Questo documentario è il re come lo conosciamo quotidianamente": Philippe rompe la sua armatura in una confessione senza precedenti per un re belga

Sua madre, Nico, è stata coinvolta nel cinema di Andy Warhol o Philippe Garrel, che ha fatto apparire suo figlio in diversi film. cantante nell’album di debutto del gruppo rock americano The Velvet Underground pubblicato nel 1967, ha poi condotto una carriera da solista ventennale.

Da adolescente, Ari si è unita a lei nei suoi tour e l’ha viziata con droghe e un “paese delle meraviglie artistico” che li ha portati in molti paesi.

Dopo la morte di Nico nel 1988, Ari Boulogne ha soggiornato più volte in un ospedale psichiatrico e di riabilitazione.