Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Appena arrivata, Ryanair è già controversa

Appena arrivata, Ryanair è già controversa

“Nessun sostegno o contributo finanziario è stato dato a Ryanair per operare voli nazionali in Marocco. Il Ministero del Turismo ha chiarito fin dall'inizio che questo era stato stabilito fin dall'inizio e sarebbe rimasto invariato, sottolineando inoltre che la partnership con Ryanair, piuttosto che creare “concorrenza diretta” Per Royal Air Maroc l'obiettivo è quello di “integrare” e contribuire a collegare le regioni marocchine.

I collegamenti low cost Tangeri-Essaouira, Oujda-Marrakech o Fez-Agadir forniti dagli irlandesi contribuiscono a rilanciare il turismo interno e offrono l’opportunità ai turisti stranieri di trascorrere soggiorni più lunghi in queste zone per scoprirne il potenziale turistico. Il Ministero del Turismo sta ricevendo un numero record di 14,5 milioni di turisti in arrivo nel Regno nel 2023, sottolineando l’urgente necessità per il Marocco di massimizzare le sue capacità aeree in preparazione alla Coppa delle Nazioni Africane del 2025 e alla Coppa del Mondo del 2030.

Leggi: Il Marocco dà un ultimatum a Ryanair

Per quanto riguarda il pagamento in euro per i voli nazionali, il ministero ha indicato che “Ryanair e i suoi team stanno lavorando diligentemente per risolvere il problema delle transazioni prelevate dai fondi turistici”. Il Ministero dei trasporti e della logistica ha dichiarato, in un comunicato stampa pubblicato venerdì, di aver consentito a Ryanair di operare voli nazionali in Marocco “eccezionalmente per un periodo di un mese”.

Nell'ambito della stagione IATA SUMMER 2024 (da marzo ad aprile), la compagnia aerea low cost irlandese avrebbe dovuto fornire 11 voli nazionali tra 9 aeroporti marocchini, ha precisato il Ministero dei Trasporti, aggiungendo che Ryanair è stata costretta a vendere banconote dirham durante il periodo di chiusura. un periodo. Ma dopo aver notato che la compagnia vendeva biglietti in valuta estera, il ministero “gli ha ricordato i suoi obblighi il 29 marzo 2024 e gli ha ordinato di rispettarli il prima possibile”, ha spiegato il ministero nella sua nota, sottolineando che Ryanair era autorizzato ad operare i propri voli nazionali “eccezionalmente per un periodo di tempo. mese (a partire da domenica 31 marzo)” in modo che chi ha già acquistato il biglietto non venga penalizzato.

READ  “Non organizzeremo il dumping sociale per la distribuzione dei giornali”, afferma Petra De Sutter.