Aprile 17, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Anthony Morris dopo la sconfitta contro il Genk: “Non c'è nulla di drammatico in questo momento”

Anthony Morris dopo la sconfitta contro il Genk: “Non c'è nulla di drammatico in questo momento”

Anthony Morris (Unione Saint-Gilloise): “È solo una partita. È tanto tempo che non perdiamo in campionato. Mancano nove partite, niente di entusiasmante al momento. Per quanto riguarda il gol è colpa mia, devo prendere un'altra decisione ma è così”. “L'espulsione per Borges è evitabile ma potremo giocare senza di lui. Una cosa è certa: se ritroveremo la forma nessuno ci spaventerà. Dobbiamo preparare al meglio la prossima partita (Cercle Brugge) ) e andare avanti.”

L'Al-Ittihad rompe i denti contro il coraggioso Genk e vede l'Anderlecht tornare in pareggio ai punti (1-0)

– Charles Vanhoutte (Union Saint-Geloise): “Abbiamo perso la partita nel primo tempo. Abbiamo resistito ai duelli e abbiamo subito un gol a causa di un errore di comunicazione. Nel secondo tempo è andata meglio, ma abbiamo sbagliato di poco ed è diventata una questione di dettagli. Non sono riuscito a trovare nemmeno il posto giusto nel sistema.”

Alexander Belsen (Union Saint-Geloise): “Abbiamo perso la partita nel primo tempo. È una questione mentale. Il Genk non aveva niente da perdere e il nostro gioco è stato pessimo. Non siamo riusciti a trovare soluzioni alla loro pressione. Il secondo tempo è stato migliore ma è una squadra difficile contro cui giocare. ” “Questa è difesa. Sono frustrato da alcuni comportamenti. I miei giocatori hanno parlato molto con l'arbitro. È solo la prima partita di qualificazione. Dobbiamo analizzare la nostra prestazione per prepararci al meglio contro il Cercle de Bruges. “

Voti unionisti dopo la sconfitta contro il Genk

Bilal El Khannouss (KRC Genk): “Sono felice di aver ottenuto i tre punti in casa. Abbiamo lottato insieme per mantenere il vantaggio. Abbiamo cambiato il sistema e ha funzionato bene. Abbiamo tanti infortuni, dobbiamo vincere per noi ma anche per loro. Ci sono mancano nove punti alla finale, dobbiamo dare tutto” .

READ  Eric Gerets è un grande fan di questi due Red Devils

Joris Kayembe (KRC Genk): “Abbiamo cambiato il sistema, ci siamo adattati bene e penso che i nostri avversari siano rimasti sorpresi. Questo sistema mi ha permesso di essere offensivo e ne ho tratto beneficio. Nonostante i tanti infortuni, conosciamo il nostro valore. Questa vittoria è un bel passo avanti in campionato .” “Ci mancano nove partite. Siamo fiduciosi per il futuro”.

Emmanuel Arukudar (Genk): “Abbiamo mostrato la nostra squadra migliore. Avremmo potuto segnare più gol ma abbiamo meritato questa vittoria. Non mi interessano le critiche. Conosco le mie qualità e continuerò a dare tutto in campo. La nostra ambizione è vincere così com'è. per noi.” Più partite possibili”.

Wouter Franken (Jink): “Abbiamo giocato con tanta energia nel primo tempo e ci è mancata nella ripresa. Abbiamo fatto una prestazione tattica e in queste qualificazioni abbiamo ottenuto una vittoria importante su un avversario”.