Dicembre 9, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Andretti è stato finalmente accettato come 11° team di F1 dal 2026?

Andretti è stato finalmente accettato come 11° team di F1 dal 2026?

Dopo mesi di suspense e attriti tra la FIA, il Foam e le 10 squadre presenti, ma anche forti dichiarazioni, finalmente dal camino degli uffici della FIA in Place de la Concorde sarebbe uscita una fumata bianca. Si conoscerà il nome del fortunato candidato che diventerà l’undicesimo team di Formula 1 entro il 2026.

Le cinque iscrizioni detenute dalla FIA erano Andretti Cadillac Racing, Hitech Grand Prix, Rodin Cars, la start-up asiatica LKY Sunz e il team Formula Equal sostenuto da Craig Pollock. Se non verranno effettuate comunicazioni formali da parte delle varie parti interessate, Andretti alla fine sarà quello fortunato. Ciò non sorprende, dato che il team americano è il candidato più serio e conta sul sostegno della GM per il suo debutto in Formula 1.

Kiwi contro Yankees

È stata Rodin Cars a svelare il Rose Bowl. Il progetto neozelandese, guidato dal miliardario David Decker, aveva al suo attivo la creazione di un vero e proprio settore F4 grazie alla collaborazione con Carlin, e prometteva di fornire una ruota di partenza per la femmina Jamie Chadwick. Dopo il rifiuto, i neozelandesi non hanno taciuto “bilanciatore” Andretti Cadillac sarà l’undicesimo team di Formula 1.

“Vorremmo sottolineare che il nostro obiettivo qui non è criticare la FIA o chiedere una riconsiderazione della sua decisione.” Rodan Carlin è stato dichiarato stabile in un comunicato stampa. “Rispettiamo e accettiamo pienamente il risultato. “Il nostro unico scopo è divulgare informazioni che riteniamo siano di interesse pubblico per informare la comunità della Formula 1.”

“Abbiamo richieste per avere l’opportunità di partecipare al processo FIA e rivolgerci ai nostri migliori clienti ad Andretti per la licenza russa.” Gara.”

READ  Preoccupazione per i ripetuti avvelenamenti dei campi scout a Lopez

Ovviamente aspettiamo che Andretti, la Formula 1 o la FIA escano allo scoperto. Ma non vedere gli americani in griglia tra due anni e mezzo sarebbe una sciocchezza, come sostiene il progetto di Michael Andretti. Forse più dell’altra squadra americana, la Haas, che esiste dal 2016.