Agro Sarnese Nocerino Pagani Politica Salerno

Accordo Gori-Comune di Pagani: possibilità ai morosi di regolarizzare la propria posizione. I comitati per l’acqua pubblica insorgono

Accordo Gori

“Non è una trappola, ma vuole essere uno strumento di soluzione perchè è importante regolarizzare”. Con questa affermazione l’amministratore delegato di Gori, Claudio Cosentino, ha annunciato l’accordo stipulato tra la società di gestione del servizio idrico e il comune di Pagani.

Un accordo che dà agli utenti morosi, in via del tutto eccezionale, la facoltà di regolarizzare la propria posizione ed inoltre, fino al 30 settembre 2016, sarà concessa la voltura delle utenze e la sostituzione/installazione del misuratore senza il pagamento di alcun onere e la sottoscrizione di regolari contratti di fornitura, con facilitazioni, per coloro che non ne sono dotati.

Inoltre, in tale periodo, nel corso del quale Gori si impegna a sospendere il distacco della fornitura idrica per morosità, sarà concessa la possibilità a coloro non in regola con i pagamenti di sottoscrivere appositi piani di rateizzo. Nulla di nuovo, insomma, ma è sembrato giusto e corretto all’amministrazione comunale e alla stessa società ribadire questo concetto.

Un accordo che parte da Pagani non a caso: il 50% dei cittadini, infatti, non è in regola con i pagamenti e Pagani è al primo posto fra tutti i comuni gestiti da Gori. La media dei morosi, in totale, si attesta intorno al 20%, quindi a Pagani si è ben oltre la metà.

I moduli per la regolarizzazione sono disponibili da oggi presso il Comune di Pagani (Ufficio Relazioni con il Pubblico), lo sportello Gori di Nocera Inferiore in Via Napoli 55 e sul sito www.comune.pagani.sa.gov.it. Saranno consegnati anche dal personale Goripreposto alla lettura dei misuratori.

Nel corso della conferenza di questa mattina, il primo cittadino Salvatore Bottone ha annunciato anche l’imminente avvio di alcuni interventi sulla rete idrica nelle zone rurali, in particolare nella I e II traversa Fontana. “L’accordo è importante perchè così si può evitare il distacco dell’acqua e si favorsce la regolarizzazione di chi vuole pagare ma vive in una situazione di disagio economico”. L’obiettivo di Gori è porre fine a questa situazione. “Ci siamo resi conti delle difficoltà dei cittadini, ora vogliamo capire quali sono le ragioni della morosità, forse è un problema culturale”, le parole dell’ad di Gori, Cosentino, che ha fatto eco al presidente della società, Michele Di Natale. “Vogliamo creare un rapporto preferenziale fra gli utenti e la Gori. Quindi innanzitutto si porranno le basi per un momento di incontro, poi bisognerà vedere caso per caso quale è la motivazione della morosità e come si può recuperare la situazione pregressa, che sarà valutata sempre caso per caso, a seconda delle possibilità di ognuno”.

Quasi contemporaneamente, il Comitato Acqua Pubblica Nocera Inferiore emanava una nota polemica nei confronti di Gori, proprio in relazione alla conferenza di questa mattina a Palazzo San Carlo.

“Chissà se i rappresentanti di Gori diranno che sono in esecuzione le nuove tariffe Gori approvate dal Commissario straordinario ato 3 con delibere n.19 e n.20 dell’agosto scorso; che tali delibere prevedono un aumento delle tariffe del 30,98% nei prossimi 4 anni (2016-2019); che all’interno degli aumenti tariffari deliberati non rientrano le partite pregresse (122 milioni di euro) il cui recupero è rimandato al 2020; che negli aumenti previsti per il periodo 2016-2019 non ci sono nemmeno i 39 milioni di euro di conguaglio del periodo 2012-2015 deliberati dall’Aeegsi di cui si prevede il recupero a partire sempre dal 2020 e che la GORI, oltre all’ulteriore aumento tariffario del 30% in 4 anni (2016 – 2019), avrà bisogno di un’anticipazione di cassa di oltre 243 milioni di euro da restituire negli anni 2020-2031”.

Il presidente e l’ad, pur confermando la veridicità di queste cifre, hanno specificato che gli argomenti erano completamente diversi e che l’aumento delle tariffe andrà ad inficiare su tutti gli utenti, quelli morosi ma anche quelli in regola.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi