Dicembre 7, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Abbiamo aperto la porta a Max’, la velata critica di Hamilton Wolff a Bottas dopo il Messico

Domenica scorsa, la Mercedes si è lasciata scappare il Gran Premio del Messico una volta spente le luci. Max Verstappen, Autore di un ottimo viaggio, sono riuscito a sorprendere Pullman Valtteri Bottas e scivola alla sua sinistra per ritardare gravemente i freni (25 metri più lontano di tutti gli altri!). Una manovra decisiva che ha permesso al pilota della Red Bull di dominare la gara e partire alla conquista di una vittoria indiscussa.

Dopo la bandiera a scacchi, gli annunci Toto Wolff e Lewis Hamilton Sembrava una critica al secondo pilota della squadra campione del mondo, Valtteri Bottas.

“Se Valtteri fosse partito meglio, mi sarei messo nelle sue aspirazioni, Hamilton ha parlato in una conferenza stampa una settimana fa. Ma mi sono ritrovato al suo fianco, a destra della pista. Da quel momento ho dovuto cercare di non confondermi. Pensavo che Valtteri avrebbe fatto lo stesso dal suo lato della pista, ma ha lasciato la porta aperta per Verstappen”.

Per la Mercedes la tabella di marcia era chiara: Bottas, che ha dovuto sacrificarsi, ha avuto il compito di dare inizialmente l’ambizione al compagno di squadra. Questo è ciò che rivela James Fowles, direttore della strategia per il marchio stellare.

In Messico, la velocità con cui ti avvicini alla prima curva è più veloce che su qualsiasi altro circuito. Più veloce di Monza e anche di Sochi dove il rettilineo per la curva 1 è più lungo, ma la velocità massima è inferiore. In caso di una buona partenza, Valtteri ha dovuto prendere Lewis alle calcagna per respingere la minaccia di Verstappen. Sfortunatamente, la sua partenza si è rivelata un po’ più lenta. Non mancava molto, circa quattro metri, ma era abbastanza perché Lewis non riusciva a rannicchiarsi dietro la nostra seconda vettura”.


Da leggere anche: Con le sue nove vittorie nel 2021, Max Verstappen si unisce a cinque piloti in un club altamente selezionato

READ  La pressione sulla Cina sta aumentando

ala VerstappenÈ molto tardi la frenata. La manovrabilità è stata resa possibile grazie al fatto che il pilota della Red Bull si trovava a lato della pista garantendo la massima stabilità. Colpo di grazia per il sette volte campione del mondo.

“Max era sulla buona strada, dalla parte pulita, ha ritardato magnificamente la frenata e non c’era speranza per me…”

James Fowles, Anche Verstappen dovrebbe beneficiare di una migliore frenata, ma il pilota della Red Bull ha superato di gran lunga le aspettative della Mercedes. “Il grip sul lato destro della pista era meno buono, ma il dislivello in frenata avrebbe dovuto essere di pochi metri. Alla fine si è rivelato più importante. Quando senti Verstappen dopo la gara, è chiaro che lui ci siamo andati un po’ d’istinto ritardando i freni. Il più possibile sperando che passasse. Alla fine, questo è stato il momento decisivo della gara, perché la vittoria è stata raggiunta”.