Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Abbiamo 3.000 piatti Le Creuset invendibili, quindi li darò ai miei fan”: come Taylor Swift si è trovata al centro di una truffa

“Abbiamo 3.000 piatti Le Creuset invendibili, quindi li darò ai miei fan”: come Taylor Swift si è trovata al centro di una truffa

“Ciao a tutti, sono Taylor Swift! A causa di un errore di imballaggio, abbiamo 3.000 casseruole Le Creuset che non possono essere vendute, quindi le offro ai miei fan.” È quanto ha annunciato Taylor Swift in uno spot pubblicitario diffuso sui social. Pubblicità ingannevole, insomma. Perché se è davvero l'immagine e la voce della cantante americana, sono state trasformate grazie all'intelligenza artificiale. Quindi in realtà si tratta di una truffa perché il suddetto annuncio chiede agli interessati di cliccare su un link e inserire i propri dati personali in un modulo. Includere le coordinate bancarie per pagare la spedizione…

Se mai la cantante americana ha vinto il titolo di Persona dell'anno rivista del tempo, Era già apparso mentre cucinava con le famose casseruole rosse e arancioni durante un documentario trasmesso su Netflix nel 2020, e il produttore francese si è affrettato a chiarire che non era coinvolto in un simile processo con la star.

L'editing può essere molto primitivo, ma è un peccato che gli utenti di Internet siano caduti nella sua trappola.

La foto del cantante non è la prima (né l'ultima) ad essere sequestrata dall'intelligenza artificiale. Tali usi sono diffusi in tutto il mondo, anche nel nostro Paese.

Vittime di personaggi belgi

Infatti, molte personalità belghe, per lo più presentatori televisivi o giornalisti e politici, hanno visto la propria identità usurpata per trasmettere articoli falsi o pubblicità false, tutto questo sempre tramite l’intelligenza artificiale. L'obiettivo è sempre lo stesso: spillare denaro agli utenti di Internet e promuovere prodotti, soprattutto il gioco d'azzardo. Di recente, tra le vittime Notizie false et al com.deepfake Troviamo personaggi televisivi come Alain Simons, Sandrine Corman, Ophélie Fontana, Adrien Defever, Sarah de Padova, François de Bérigaud o, più recentemente, Maria del Río, che appaiono in una falsa pubblicità riguardante la possibilità di dimagrire.

READ  Il principe William lascia augurer un pas en arrière de la Couronne dans le Commonwealth

La RTBF ha annunciato lo scorso ottobre che “Ho presentato una denuncia dopo che un videoclip inventato è stato trasmesso sui social media dal quotidiano Télévisé che promuoveva un gioco d'azzardo.

Sui social network, soprattutto su Facebook, continuano a circolare in massa numerosi annunci contenenti false informazioni contro Sandrine Dance. A volte vediamo il presentatore di RTL ammanettato e portato via dalla polizia in un montaggio rozzo impreziosito da titoli fuorvianti: “Il segreto del celebre conduttore è stato finalmente svelato” O “La Banca centrale belga ha fatto causa a Sandrine Danes per i suoi commenti in diretta televisiva. Il tutto accompagnato da una falsa intervista sotto il marchio abusato del giornale il mondo.

Sui social network circola un falso articolo di giornale sotto la bandiera di Le Monde che riguarda Sandrine Dan. © Dott

Come combattere?

Questi post non sono privi di conseguenze per i personaggi, vittime della loro immagine usurpata, ma anche per gli internauti, che potrebbero cadere nella trappola e vedersi derubati dei loro soldi. Oppure i marchi si vedono associati a queste false pubblicità, offuscando la loro immagine.

Infine, anche l'intero mondo della pubblicità è colpito da queste false pubblicità: chi crederà d'ora in poi a ciò che vede sul proprio giornale, rivista o su un sito web? Come può un utente o un lettore di Internet distinguere tra verità e menzogna? Come combatterlo? Naturalmente tutti possono comunque controllarsi e denunciare tali appropriazioni indebite. Google ha anche chiesto un riferimento all'uso dell'intelligenza artificiale per la pubblicità politica. Una scala che può essere ampliata per includere altri tipi di contenuti in futuro?