Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

A quando l’abbattimento della Parisi? Fine novembre… forse

La palestra Parisi a un passo dall’abbattimento?

Cava de’ Tirreni. Dopo diversi annunci e puntuali rinvii (una prima data era già stata annunciata per inizio settembre) ormai dovrebbe avere le ore contate l’immobile abbandonato e fatiscente di corso Umberto I (sede dell’ex palestra Parisi) che a giorni sarà demolito per fare spazio al progetto di realizzazione di una nuova piazza a ridosso del centro storico.

Se ne parlava ormai da tempo, tanto che una prima bozza di intervento era già inserita tra i lavori finanziati dal programma comunitario Piu Europa per un totale di quasi 700mila euro, e – a quanto pare – nelle scorse ore l’amministrazione ha proceduto a mettere in campo le ultime rifiniture burocratiche per avere finalmente il via libera all’abbattimento.

È stata individuata la ditta che si occuperà della demolizione dell’immobile: un’azienda di Giffoni Valle Piana la quale si è aggiudicata l’appalto a un prezzo vantaggioso per il Comune, cioè circa 60 mila euro (con un ribasso del 58,45%).

Il fabbricato in questione, abbandonato ormai da decenni, presenta una scarso valore ambientale e in più è costituito da elementi architettonici che contrastano con l’impianto urbanistico e la cortina di edifici storici che delimitano corso Umberto I.

Ragioni, queste, che portarono già la passata amministrazione a predisporre un preciso piano di riqualificazione urbana con al centro una nuova piazza in luogo del vecchio immobile. Ora l’amministrazione del sindaco Servalli sta proseguendo su questa strada. Il primo passo era stato l’acquisto della palestra – originariamente di proprietà della Regione Campania – a novembre delle scorso anno, approvato anche in Consiglio comunale, per circa 200mila euro. Con la recedente aggiudicazione dei lavori di demolizione è stata quindi ultimata tutta la fase burocratica preliminare e entro fine mese la palestra dovrebbe essere abbattuta.

Da qui a un anno (almeno secondo le tempistiche previste dal progetto), quindi, in corso Umberto I potrebbe aprirsi un nuovo spazio fruibile che valorizzi ulteriormente il borgo creando opportunità per residenti e commercianti.

«La sistemazione dell’area – si legge nella descrizione del progetto – verrà effettuata con lastre di pietra lavica lavorata, reimpiegando la pavimentazione in pietra predisposta e tagliata per realizzare la rosa dei venti a piazza Duomo, e allo stato stoccata in magazzino. L’intervento prevede, inoltre, la realizzazione di un impianto di illuminazione artistica e un’area a verde. L’obiettivo è quello di ottenere uno spazio capace di ospitare alla bisogna degli stand per mercatini in occasione delle festività. Il progetto dovrà assumere caratteristiche di innovatività sia da un punto di vista architettonico che strutturale e dovrà essere concepito con l’obiettivo di prevedere la realizzazione di una soluzione unitaria con le aree contigue (Mediateca, via Nigro e via Parisi ed ex Convento di San Giovanni) e tutti gli spazi e pertinenze esistenti».

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi