Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

554 indagini sull’interferenza russa sono state scritte dalla Sicurezza di Stato dal 2014

Il promemoria, visto da Le Soir, menzionava anche la Cina e altri due paesi ampiamente citati nello scandalo di corruzione del Parlamento europeo esposto da Le Soir e Knack: Marocco e Qatar.

informazioni “serali”.

Tempo di lettura: 3 minuti

ilLa Russia era colpevole di intromettersi nella vita politica belga? L’argomento non ha minimamente preoccupato i servizi segreti belgi, come indicato in una nota Sera Ho una sospensione venerdì. Dal 2014 ad oggi, la Sicurezza di Stato ha scritto 554 rapporti investigativi riguardanti l’interferenza russa.


Leggi anche
L’Unione Europea è sotto assedio e pronta a scavalcare le barriere

Sulla scia di un memorandum dell’intelligence statunitense (parzialmente pubblicato all’inizio di settembre) riguardante sospetti di interferenza russa in più di 24 paesi, il presidente della Camera Eliane Telleau ha chiesto al Comitato permanente R di esaminare la situazione della minaccia. Se l’intelligence americana non ha specificato nel suo rapporto i nomi dei paesi coinvolti, lì abbiamo appreso che la Russia ha speso quasi 500.000 dollari per sostenere il candidato del Partito Democratico d’Albania e che avrebbe anche finanziato partiti o candidati in Montenegro. Bosnia o Madagascar. Sempre secondo il rapporto, il Cremlino utilizzerà Bruxelles come hub da cui varie istituzioni e strutture sosterranno i candidati di estrema destra. L’obiettivo della manovra: indebolire le democrazie e dare un serio impulso a movimenti o partiti politici “amici”, ritenuti favorevoli agli interessi russi, e che spesso si collocano all’estrema destra dello spettro politico.

In concreto, cosa dice il memorandum della commissione preposta alla supervisione dei servizi segreti belgi? Il problema dell’interferenza russa cui fa riferimento il rapporto americano non è nuovo. Da diversi anni è oggetto di interesse per servizi ai quali presta particolare attenzione nei periodi elettorali. Non si può negare che la vita politica in Belgio (e in senso più ampio, in Europa, per la presenza di gobbi sul suo territorio) potrebbe essere oggetto di tentativi di intervento russo. In questo quadro, dal 2014 ad oggi, sono stati redatti 554 rapporti di indagine sulla minaccia di ingerenza russa da parte della Sicurezza dello Stato.

Inoltre, se la Sicurezza di Stato ritiene di disporre di informazioni “solide” sull’interferenza russa, nessun elemento tangibile oggi in possesso degli investigatori dimostrerà che i partiti politici belgi sono strutturalmente finanziati da potenze straniere. Perché la Russia non è l’unico Paese monitorato dai servizi di intelligence in Belgio: altre potenze straniere compiono atti di questo tipo, sono considerati una minaccia. Il promemoria a cui si fa riferimento in particolare si riferisce alla Cina e ad altri due paesi ampiamente citati nello scandalo di corruzione del Parlamento europeo che ha esposto. Sera et al talento
: Marocco e Qatar.

READ  Presidente 2022: qui Emmanuel Macron sceglierà come Premier o Première ministre?