Campania

Stop al dolore! Anche in Campania la campagna informativa della GSK CH

La campagna informativa “Fermi mai! Via libera al movimento” promossa dalla GSK CH arriva anche in Campania e favorirà la consapevolezza sul dolore muscolo-scheletrico

È attiva anche in Campania la campagna di informazione “Fermi Mai! Via libera al movimento”, promossa da GSK Consumer Healthcare per favorire una maggiore informazione e consapevolezza sul dolore muscolo-scheletrico.

La campagna sarà presente in tutta la Regione fino alla fine dell’anno con la distribuzione, presso 272 farmacie, di materiali informativi e consigli utili per contrastare dolori comuni come mal di schiena, dolori cervicali, muscolari e articolari. L’informazione continuerà anche online sul sito www.vialiberaalmovimento.it, con video tutorial e varie sezioni di approfondimento.

L’iniziativa prende il via sulla scia dei dati emersi dall’indagine Global Pain Index, promossa da GSK Consumer Healthcare, azienda internazionale impegnata da anni nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni per il trattamento del dolore. L’indagine ha coinvolto oltre 19.000 persone in 32 Paesi, tra cui l’Italia, e ha rivelato che il dolore muscolo-scheletrico affligge il 97% degli italiani e circa 6 persone su 10 ne soffrono settimanalmente.

Rispetto alla media globale, gli italiani sono tra coloro che riconoscono maggiormente l’impatto negativo del dolore muscolo-scheletrico sulla qualità di vita. Ne sono consapevoli oltre l’82% dei cittadini, mentre nel mondo la percentuale si attesta al 69%. Eppure 4 connazionali su 10 soffrono in silenzio e non parlano del loro dolore.

 

“I risultati del Global Pain Index dimostrano come il dolore muscolo-scheletrico colpisca la quasi totalità della popolazione, indipendentemente dall’età, dal luogo di residenza o dal tipo di attività svolta” – spiega Cristián Dufeu, General Manager GSK CH Italia, Grecia e Israele – “GSK è convinta che nessuno debba necessariamente soffrire – in molti casi in silenzio – per problematiche che possono essere prevenute attraverso un corretto stile di vita oppure con trattamenti tempestivi e appropriati. Oggi iniziamo un nuovo cammino, per contribuire con il nostro impegno e attraverso il sostegno dei nostri partner scientifici e istituzionali a creare maggior informazione e consapevolezza sulla gestione di questa forma di dolore, per ridurne l’impatto economico e sociale”.

 

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi