Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

100 milioni di password in circolazione: come sapere se sei interessato o meno

100 milioni di password in circolazione: come sapere se sei interessato o meno

Troy Hunt è il proprietario di Have I Been Pwned? » Il suo scopo è farti sapere se i tuoi dati personali sono stati compromessi. Avverte di una nuova fuga di dati che include 100 milioni di password.

Sul suo blog sulla protezione dei dati, Troy Hunt Ha condiviso una delle sue ultime scoperte : È trapelata sul web la presenza di un database chiamato Naz.API contenente 70 milioni di indirizzi e-mail e 100 milioni di password. Una cifra impressionante che va però temperata con un punto, e un punto solo: due terzi di questo database sono già trapelati in precedenza, il che significa che in realtà di queste password esistono solo circa 33 milioni e si tratta di dati nuovi non ancora a disposizione degli hacker e non è nemmeno niente.

Pur essendo uno specialista in materia, Troy Hunt ha comunque trovato in questo database una delle sue password, vecchia di dieci anni, che però è riuscita a sfuggire all'attenzione di specialisti come aziende e piattaforme per almeno quattro mesi, prima di essere informato. del post in un forum di hacking di un'azienda tecnologica che ha riscontrato hacker che utilizzavano il suddetto database.

Il modo migliore per scoprire se sei caduto vittima o meno di questa fuga di notizie e se esiste una delle tue password è andare sul sito di Troy Hunt, Sei stato Pwnatoe inserisci il tuo indirizzo email per verificare se i tuoi dati sono trapelati o meno.

Se Troy Hunt (per ovvi motivi etici) non è stato in grado di verificare la legittimità di tutte le password in questo enorme database, c'è almeno una cosa che è stato in grado di verificare: i relativi indirizzi email sono stati misurati come completamente legittimi, il che sembra per confermare La verità sul database è quindi più allarmante. Per quanto Troy sia riuscito a trovare una delle sue password, è certo che almeno alcune delle altre password nell'elenco sono reali.

READ  "Completa assurdità": il capo della VW critica aspramente la pressione tedesca sui carburanti sintetici

Un grande motivo per navigare, in una conversazione in cui gli hacker sono parte del gioco e, per la maggior parte, la maggior parte delle parole passate dalla maggior parte dei colleghi (123456, Azerbaigian, ecc.) potrebbero aver violato i loro pochi secondi.

_
Segui Geco su Facebook, Youtube E Instagram per non perdere nessuna bella notizia, quiz e offerta.

Ricevi le nostre ultime notizie direttamente sul tuo WhatsApp iscrivendoti a Il nostro canale.