Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vitamina D, protezione efficace contro il declino cognitivo

Alti livelli di vitamina D in età adulta sono associati a un miglioramento delle prestazioni cognitive più avanti nella vita.

L’étude avait pour objectif d’évaluer les performance cognitives de 1009 personnes 13 ans après leur contributo à l’étude randomisée française SU.VI.MAX, menée de 1994 à 2002. A cette époque, les partecipanti étaient âgés de 45 à 60 anni. La ricerca ha esaminato la relazione tra l’assunzione di vitamina D dei partecipanti e le loro prestazioni cognitive man mano che invecchiano.

Migliori risultati cognitivi nelle persone con livelli più alti di vitamina D

Le prestazioni cognitive sono state valutate mediante test condotti da neuropsicologi. I ricercatori hanno notato che nelle persone anziane con un livello di istruzione inferiore, maggiori sono i loro livelli di vitamina D durante lo studio, minori sono le loro prestazioni cognitive. Mentre non c’era alcuna associazione significativa tra i partecipanti che hanno ricevuto l’istruzione secondaria. Tuttavia, ha mostrato una migliore capacità di discriminazione del suono, con individui con i più alti livelli di vitamina D che hanno ottenuto di nuovo i migliori risultati.

Vitamina D a che età

Tuttavia, i ricercatori si sono resi conto della mancanza di valutazione cognitiva all’inizio dello studio SU.VI.MAX. Ils n’ont pu suivre le déclin cognitif alors qu’ils auraient ventuellement pu remarquer une moins bonne performance cognitive chez les personnes à faible statut en vitamina D. life.

Fonte

Le concentrazioni plasmatiche di vitamina D di Assmann K Midlife e le loro prestazioni in diversi domini cognitivi sono state valutate dopo 13 anni

British Journal of Nutrition