Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Uno scienziato della Costa Azzurra ha denunciato i “trucchi” sulla clorochina presi di mira da una denuncia di Didier Raoult

Per un articolo firmato dal giornalista scientifico ucraino-tedesco Leonid Schneider e trasmesso sul suo stesso blog, Alexander Samuel Azori si è ritrovato nel fuoco incrociato. Didier Raoul. Descritto come “Sacerdote” e “Insegnante di clorochina “, l’ex direttore dell’IHU di Marsiglia, oggi preso di mira da un’indagine giudiziaria e da rapporti d’accusa, aggredisce diffamazione Questo dottore in biologia, che si presenta come un informatore.

Era già stato introdotto nel giugno 2021, ma rivelato lunedì prima bella mattinataE il La denuncia riguarda questa ex “giacca gialla” di 37 anni, ma anche l’autore originale del testo, conferma che 20 minuti Sono Brice Gracini, avvocato di Didier Raoult.

Uno dei primi a mettere in discussione gli studi di Didier Raoult sull’idrossiclorochina

Un insegnante di scienze del liceo a Grasse dall’aspetto esplosivo, Alexander Samuel, con i capelli lunghi e la barba, è stato tra i primi a mettere in dubbio le parole di Didier Raoult sull’uso dell’idrossiclorochina per combattere il Covid-19. Ha denunciato, a partire dal 23 marzo 2020, su Twitter, alcuni “trucchi” nel primo studio pubblicato da un microbiologo a Marsiglia. Da allora ha lavorato per “sfatare” alcune delle affermazioni difese dall’ex capo dell’IHU, in particolare nei suoi video.

Nell’articolo oggetto della denuncia, pubblicato a marzo 2021 sul suo sito, Alexander Samuel traduce le dichiarazioni di Leonid Schneider, che denunciava “dati falsi, frode finanziaria e sperimentazioni cliniche illegali” di Didier Raoult.

Tre denunce di diffamazione

“Se fornisce prove per quello che dice, non può essere incriminato”, ha risposto Brice Grazzini bella mattinata. «Ho fornito appunti, ma mi affido alle pubblicazioni», conferma il biologo, interrogato anche dal quotidiano regionale. Secondo lui, lo “scopo” della denuncia è quello di “mettere a tacere le persone”. Cosa è stato smentito dall’avvocato di Didier Raoult: “Questa non è una misura restrittiva”, ha detto.

READ  Salute: la riparazione è già in corso

Il 9 settembre è stato ascoltato il tribunale penale di Marsiglia Un’altra denuncia Scienziata di malattie infettive a Marsiglia contro la sua controparte parigina Karen Lacombe, le cui deliberazioni devono tornare il 22 novembre. Oltre a questa azione legale nei confronti di Alexander Samuel e Leonid Schneider, Didier Raoult ha intentato una terza causa per diffamazione. Si tratta di Jean-Paul Stahl, un medico di Grenoble che lo ha anche accusato di “falsificare” i suoi studi e di dire “sciocchezze”.