Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una scena orribile e insolita in Cile: una suora deposita per strada una borsa contenente i resti del suo amico morto

Il vicegovernatore Juan Fonseca ha dichiarato alla stampa: “C'era un accordo. La persona è morta un anno fa mentre l'altro la teneva in una valigia a causa del suo amore per lei”.

La scoperta delle ossa nella borsa lunedì ha scatenato il panico in una città sempre più preoccupata per l'aumento della criminalità.

Ad aumentare la cospirazione è stata la pubblicazione di un videoclip che mostrava una suora vicino al luogo in cui è stata ritrovata la borsa.

Alla fine non si è trattato di un reato, ma piuttosto di un “accordo” tra due amici di accompagnarsi a vicenda dopo la morte, secondo le dichiarazioni della polizia di una suora ottantenne, la cui identità non è stata rivelata.

La polizia afferma che i resti appartengono a una suora di 58 anni morta circa un anno fa, apparentemente dopo un malore.

Il pubblico ministero incaricato del caso, Francisco Llanas, ha dichiarato: “Secondo i risultati preliminari, il corpo non ha mostrato lesioni attribuite a terzi”.

Secondo quanto riferito, la suora ottantenne aveva pianificato di riporre la borsa contenente le ossa in strada mentre era in visita a una delle sue figlie. Quindi progettò di seppellire la sua amica.

Il signor Lanas ha spiegato: “Di fronte alla possibilità di scoprire questa borsa con il corpo della sua amica, ha deciso di abbandonarla per strada. Questa è l'unica spiegazione logica che abbiamo.”

Secondo i media locali le due donne erano suore secolari.