Cava de' Tirreni EVIDENZA video

Una macchia su Cava Città dell’accoglienza: parla il presidente di Emmaus

Cava città dell’accoglienza che accoglie… ma non sempre. Dopo la pubblicazione della lettera a firma della cooperativa Emmaus, noi de laredazione.eu abbiamo voluto approfondire la questione con il presidente

L’abbiamo letta tutti la lettera aperta della Cooperativa Sociale Emmaus di denuncia di un episodio di totale chiusura nei loro riguardi. Un gruppo di persone è stato in grado di tenere in ostaggio la cooperativa per oltre un anno, non permettendo loro di svolgere il proprio lavoro e, fatto ancora più grave, vietando ad un gruppo di ragazzi di vivere serenamente in una delle città più belle e accoglienti della nostra provincia: Cava de’ Tirreni.

I ragazzi, che avevano necessità di essere trasferiti per poter vivere in un contesto con stimoli culturali e ricreativi, si sono ritrovati sbattuti fuori, prima ancora di ricevere l’accoglienza che tanto contraddistingue i cavesi. “Avevano visto l’appartamento, scelto la propria cameretta, fantasticato su dove giocare a pallone…“. Nulla è mai accaduto. Ma perché? Abbiamo letto con attenzione la lettera ed abbiamo deciso di approfondire la questione con chi la lettera l’aveva scritta, il dott. Sergio Postiglione, presidente di Emmaus. Ebbene, dal suo racconto sono emersi dettagli che avremmo fatto a meno di conoscere. Atti intimidatori ad alcuni operatori, petizioni, persino offerte di denaro affinché lasciassero la città, via, lontano.

Alla fine sono davvero andati via, anche se, in realtà, non sono mai arrivati questi ragazzi. Una storia, questa, che sembra esser finita così. Un fatto spiacevole da dimenticare in fretta. Eppure, il presidente di Emmaus ha detto che questa storia non finisce qui. Non può finire qui perché sarebbe una sconfitta, in primis per la città.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi