Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un paziente muore in un centro sanitario, gli operatori sanitari affermano di essere in pericolo

Secondo il rapporto dettagliato consultato da Alwihda Info, una donna di 37 anni è morta il 23 giugno alle 12:55. Il paziente è stato consultato il 9 giugno per ustione delle vie urinarie, dolore addominale e dolore articolare. Dopo l’esame clinico, l’ipotesi diagnostica ritenuta era tifo, malaria e infezione. Il 23 giugno il paziente è tornato per gli esami. Un operatore sanitario prescrive una prescrizione e si inietta.

L’operatore sanitario ha consigliato al paziente di mangiare. Dopo aver preso del succo di guava e una bottiglia d’acqua, il paziente ha iniziato a tossire, seguito da un vomito profuso. Sua Eccellenza Mohamed Abdel Jalil, capo del centro sanitario, ha spiegato che è deceduta a letto dopo tre minuti. “Nessun trattamento può essere somministrato”, ha detto.

SYNTASST deplora le azioni di gestione di questo caso con l’arresto di quattro persone dal 4 luglio e le ripetute minacce ai lavoratori della zona, nonché la mancanza di guardie di sicurezza.

Questo lunedì, le porte dell’Heileh Hajjaj Health Center sono state chiuse. Altre azioni in corsoDicono gli operatori sanitari. Attualmente è in corso un incontro presso l’ufficio affari.

READ  Di seguito sono riportate le modifiche che entreranno in vigore il 1° gennaio 2022