Aprile 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un attacco di droni alle fabbriche russe rivendicate dall'Ucraina: aumenta il numero dei feriti

Un attacco di droni alle fabbriche russe rivendicate dall'Ucraina: aumenta il numero dei feriti

Almeno 13 persone sono rimaste ferite martedì in un attacco di droni, rivendicato dall'Ucraina, che ha preso di mira un sito industriale nel Tatarstan, nella Russia centrale, secondo un nuovo rapporto pubblicato dalle autorità locali.

13 persone, tra cui studenti e due minorenni, sono rimaste ferite a seguito dell'esplosione provocata dall'arrivo del droneLo ha riferito tramite l'app Telegram il Ministero della Sanità del Tatarstan, repubblica russa situata a più di 1.000 chilometri dall'Ucraina.



Una fonte del settore della difesa ucraino ha confermato, in un'intervista all'Agence France-Presse, che “si è trattato di un'operazione del GUR”, l'intelligence militare ucraina, che in passato ha rivendicato molteplici attacchi di questo tipo sul territorio russo .

Questa mattina è stato effettuato un attacco aereo con droni sulle fabbriche del Tatarstan situate a Elabuga e Nizhnekamsk“, ha osservato in un telegramma il servizio stampa del leader di questa repubblica della Russia centrale, Rustam Minnikhanov.

La dichiarazione sottolinea che l’attacco “non ha causato danni gravi e il processo tecnologico delle aziende non è stato interrotto”, senza specificare le fabbriche prese di mira.





Secondo una fonte del settore della difesa ucraina intervistata dall'Agence France-Presse, il raid a Elabuga avrebbe preso di mira un sito di assemblaggio di droni.

Si trattava dell'operazione GUR, un attacco drone ucraino contro un'azienda che assembla droni Shahed (esplosivi, ndr). Il sito è stato gravemente danneggiatoLo ha riferito la fonte senza specificare se l'attacco sia stato lanciato dal territorio russo o ucraino.

READ  'Non uccidere': gli ultimi sacerdoti ribelli della Russia

L’altro luogo preso di mira è Nizhnekamsk, un’importante raffineria di petrolio.





Secondo le autorità locali, il drone è stato neutralizzato da un sistema di disturbo elettronico e la sua caduta non ha causato né feriti né danni.