Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scioperi a Damasco: l'Iran afferma di aver inviato un “messaggio importante” agli Stati Uniti

Scioperi a Damasco: l'Iran afferma di aver inviato un “messaggio importante” agli Stati Uniti

Questo messaggio, il cui contenuto non è stato rivelato, è stato trasmesso a “un funzionario dell'ambasciata svizzera”, che rappresenta gli interessi americani in Iran, durante una convocazione al Ministero degli Affari esteri, secondo il capo della diplomazia Hossein Amir Abdollahian .

Ha aggiunto in X: “Durante questa convocazione è stata spiegata la dimensione terroristica dell’attacco e il crimine del regime israeliano, ed è stata sottolineata la responsabilità del governo americano”.

La guerra tra Israele e Hamas: l’Iran minaccia una “risposta decisiva” all’attacco all’ambasciata iraniana a Damasco

Il ministro ha detto: “Un messaggio importante è stato inviato al governo americano come sostenitore del regime sionista. L'America deve assumersi la responsabilità”.

L’Iran non ha relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti e Israele.

Il raid attribuito a Israele, che ha preso di mira la sezione consolare dell'ambasciata iraniana a Damasco, ha provocato la morte di 11 persone, tra cui sette membri della Guardia rivoluzionaria iraniana.

Teheran ha promesso di rispondere a questo raid senza precedenti contro un edificio diplomatico iraniano in Siria, dove l’Iran e i suoi alleati sostengono l’autorità del presidente Bashar al-Assad.

Netanyahu vuole “un’azione immediata” per bandire Al Jazeera, accusata di essere un “apparato di propaganda di Hamas”.

Ha detto in un comunicato stampa che il Consiglio supremo di sicurezza nazionale iraniano si è riunito lunedì sera “alla presenza del presidente” Ebrahim Raisi e ha preso “le decisioni necessarie”, senza fornire dettagli.

La missione iraniana presso le Nazioni Unite ha chiesto in una lettera una “riunione urgente” del Consiglio di Sicurezza “per condannare nei termini più forti possibili questo atto criminale ingiustificato e l’attacco terroristico commesso dal regime israeliano”.

READ  Washington vuole fornire a Kiev munizioni a grappolo e l'Europa rimane indifferente: "La posizione tedesca è ancora giustificata, ma..."