Sport

Tuffi a Furore: Marmeeting assegna una wild card per la finale mondiale a Polignano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Domenica i tuffi a Furore: il Marmeeting assegna una wild card per la finale mondiale della Red Bull Cliff Diving World Series a Polignano

Marmeeting 2018: la 32esima edizione della manifestazione di tuffi dalle grandi altezze nell’impareggiabile scenario del Fiordo di Furore, nel cuore della Costiera Amalfitana, è in programma domenica 2 settembre alle ore 15.30 e sarà trasmessa in diretta integrale su Rai Sport in tv e in streaming. Gli atleti si tufferanno da una piattaforma fissata a 28 metri sul livello dell’acqua raggiungendo, prima dell’impatto, una velocità di circa 100 chilometri orari. L’organizzazione dell’evento è affidata al team di lavoro capeggiato da Oreste Varese, che per primo portò un evento di tuffi dalle grandi altezze in Italia. La competizione assegna la Mediterranean Cup.
La novità di quest’anno è la collaborazione con il circuito internazionale della Red Bull Cliff Diving World Series. Marmeeting assegna infatti, per la prima volta in 32 anni di storia, una wild card per la finale mondiale del campionato 2018, in programma a Polignano a Mare il prossimo 23 settembre. La wild card andrà all’atleta non ancora qualificato per la tappa di Polignano che si classificherà meglio al Marmeeting. La Red Bull Cliff Diving World Series ha già portato a termine le prime 5 tappe della stagione 2018 in Texas (Usa), a Bilbao (Spagna), Sao Miguel (Azzorre, Portogallo), Sisikon (Svizzera) e Copenaghen (Danimarca). Sabato 8 settembre si disputerà la tappa di Mostar (Bosnia Erzegovina), prima del Gran Finale a Polignano durante il quale verranno eletti il nuovo campione e la nuova campionessa mondiali.
Tornando al Marmeeting, 16 grandi atleti internazionali si tufferanno dal Fiordo. Presenti gli inglesi Aldridge, Hunt e Weymouth, gli americani Colturi, Jones, Lobue e Mitrione, lo spagnolo Devora, l’italiano Alessandro De Rose, unico atleta azzurro in gara nella World Series di Red Bull, il fuoriclasse colombiano Orlando Duque e il lussemburghese Alain Kohl. E ancora, il ceco Navratil, il messicano Paredes, il rumeno Popovici, l’ucraino Prygorov e il russo Silchenko. La giuria è guidata dall’australiano Kenneth Grove Buttres. Con lui, gli italiani Marco Valerio Polazzo e Marcus Stuppner, l’ucraino Andrey Ignatenko e il russo Andrey Rublev.
Marmeeting è organizzato in collaborazione con la Regione Campania, il Comune di Furore e con la società regionale Scabec – Società Campana Beni Culturali e si avvale del patrocinio del Coni Salerno

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi