Marzo 1, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Trump ha vinto facilmente la nomination repubblicana in Nevada

Las Vegas (Stati Uniti) (AFP) – Donald Trump ha vinto facilmente i caucus organizzati in Nevada, guadagnando così nuovi delegati nella sua corsa per ottenere la nomination del Partito repubblicano alle elezioni presidenziali americane, rafforzando la sua posizione di candidato altamente favorito.

Il miliardario non aveva quasi concorrenza durante queste assemblee locali, che si tenevano nelle scuole o nelle palestre, una peculiarità elettorale del sistema americano.

Il resto dopo l'annuncio

Secondo i risultati preliminari, l'ex presidente ha ampiamente superato il suo principale concorrente, un uomo d'affari del Texas, e ha vinto i delegati in competizione in questo stato, secondo i principali canali americani.

Questa è la seconda elezione presidenziale che si terrà questa settimana nello stato del Nevada.

Questo stato degli Stati Uniti occidentali ha tenuto martedì le elezioni primarie, che Nikki Haley, l'unico vero rivale di Trump, non è riuscita a vincere.

Gli elettori hanno espresso la maggioranza dei loro voti alle urne contrassegnati con “Nessuno di questi candidati”, che è considerato un voto virtuale per Donald Trump, che non ha partecipato a queste elezioni.

Queste primarie non presentavano rischi, perché il Partito repubblicano aveva deciso da diversi mesi di mantenere i suoi caucus, l'unico scrutinio che gli avrebbe permesso di ottenere delegati del Nevada che avrebbero votato alla convention repubblicana (15-18 luglio) che si terrà in Wisconsin. . (Nord) per scegliere il candidato repubblicano alla Casa Bianca.

Il resto dopo l'annuncio

Anche i repubblicani delle Isole Vergini americane si sono riuniti giovedì per un caucus.

Questo distretto, che non è uno Stato e non può votare alle elezioni presidenziali di novembre, svolge un ruolo nel processo di nomina dei candidati.

READ  Guerra in Ucraina: “La NATO ha tre anni per prepararsi a proteggere l’intero territorio europeo”

Donald Trump ha vinto il voto contro Nikki Haley e ha ottenuto nuovi delegati.

La signora Haley è molto indietro rispetto a Trump nella corsa alle nomination e sembra destinata a subire un’altra sconfitta nel suo stato d’origine, la Carolina del Sud, alla fine del mese.

Il resto dopo l'annuncio

Ma l’ex governatore conferma che non si arrenderà. “Sono qui per un lungo periodo”, ha ripetuto ai suoi sostenitori mercoledì, durante una manifestazione in California, secondo il New York Times.

“Sarà complicato, farà male, lascerà il segno, ma alla fine, non mi dispiace prendere colpi, se mi segui”, ha insistito.

Trump, che di recente ha espresso fastidio per questa insistenza, giovedì ha sottolineato che la nomina della signora Haley non lo ha infastidito.

Ha aggiunto: “Non so perché continua, ma lasciamo che continui”. “Non mi interessa davvero.” Ha aggiunto: “Penso che questa sia una brutta cosa per il partito. Penso che sia una brutta cosa per lei”.