Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tre aziende sono in competizione per sviluppare il prossimo rover lunare della NASA

Tre aziende sono in competizione per sviluppare il prossimo rover lunare della NASA

(Houston) Fuoripista garantito! Mercoledì la NASA ha incaricato tre società americane di sviluppare un veicolo in grado di trasportare immediatamente i suoi astronauti al Polo Sud della Luna, dove prevalgono condizioni estreme.


Le tre società selezionate sono la texana Intuitive Machines, la Venturi Astrolab con sede in California e la Lunar Outpost con sede in Colorado.

Dopo un periodo di sviluppo di un anno, solo uno di loro sarà selezionato per inviare un rover sulla Luna, almeno per la missione Artemis 5.

Attualmente si prevede di attuare questo compito alla fine del contratto. Il lancio di “Artemis 3”, la prima nave a inviare astronauti sulla Luna, è previsto per il 2026.

Jacob Bleicher, capo scienziato della NASA, ha confermato in una conferenza stampa che, attraverso il programma Artemis, “stiamo lavorando per sviluppare i mezzi necessari per stabilire una presenza ed esplorazione a lungo termine sulla Luna”.

Ha promesso che la navicella spaziale “porterà un cambiamento radicale nella nostra visione della Luna”.

Questo veicolo dovrebbe essere in grado di trasportare due astronauti, consentendo loro di esplorare a piedi aree ben oltre e raccogliere campioni.

Deve essere dotato di un braccio robotico ed essere in grado di spostare apparecchiature scientifiche.

Ma il veicolo deve essere in grado di operare autonomamente anche in assenza degli astronauti, una grande differenza rispetto ai tempi del programma Apollo.

Con Artemis, la NASA vuole esplorare il polo sud della Luna, dove nessun essere umano è mai stato prima, perché c'è acqua sotto forma di ghiaccio.

“La NASA vuole capire quanto ghiaccio si trova sotto la superficie e se possiamo raggiungerlo”, ha spiegato Jacob Bleicher. Questo “ci aiuterà a capire come si è formata e si è evoluta la Luna e potrebbe fornire una risorsa per i futuri esploratori”. »

READ  L'ex moglie di Blue mostra la sua incredibile trasformazione fisica, tre mesi dopo il parto

Ma anche questa regione si trova ad affrontare condizioni difficili, soprattutto per quanto riguarda le differenze di temperatura.

Per affrontare la sfida, ciascuna azienda selezionata lavora con una serie di partner, come Michelin, Boeing e Northrop Grumman per il team guidato da Intuitive Machines, o Lockheed Martin, General Motors e Goodyear per Lunar Outpost.

La NASA richiedeva all'azienda vincitrice di poter fornire il proprio servizio di trasporto per dieci anni, magari inviando più rover di seguito.

Il contratto della NASA lascia la navicella aperta anche a clienti privati, ad esempio quelli interessati alle risorse lunari.

Intuitive Machines ha dichiarato di aver ricevuto 30 milioni di dollari per questa prima fase di un anno.

Secondo la NASA, il valore totale dei contratti combinati per lo sviluppo di questo veicolo non dovrebbe superare i 4,6 miliardi di dollari.