Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Trattato sulla pandemia: i paesi dell’OMS estendono i negoziati sull’accordo sulla prevenzione

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha confermato che l’Assemblea Mondiale della Sanità, il massimo organo decisionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, riunitasi una settimana fa a Ginevra, “ha assunto impegni concreti per completare i negoziati su un accordo globale sulle epidemie al più tardi entro un anno”. .”

Preparare meglio il mondo alle future pandemie? I negoziati presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità sono falliti

“Le decisioni storiche prese oggi dimostrano la volontà condivisa degli Stati membri di proteggere le loro popolazioni, così come le popolazioni di tutto il mondo, dai rischi condivisi di future emergenze sanitarie pubbliche e pandemie”, ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore generale della World Organizzazione Sanitaria.

Nel dicembre 2021, scioccati dalla devastazione causata dal COVID-19 – che ha ucciso milioni di persone, danneggiato economie e paralizzato sistemi sanitari – gli stati membri dell’OMS hanno chiesto di redigere un accordo vincolante sulla prevenzione, preparazione e risposta alle epidemie.

Hanno continuato i loro sforzi durante tutto l’Accordo di Sostegno Totale per raggiungere un risultato che soddisfi tutti e non perdere i risultati faticosamente ottenuti durante due anni di negoziati.

Nei paesi in via di sviluppo, rimangono i ricordi dei paesi ricchi che accumulavano dosi di vaccino contro il Covid-19 non appena diventavano disponibili per proteggere le loro popolazioni il più rapidamente possibile.

Altri dovranno pazientare prima di poter accedere ai preziosi sieri, e ora insistono sul fatto che l’accordo sarà giusto oppure no. La questione del suo finanziamento è ancora aperta.