Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Stormy Daniels, l’ex pornostar al centro del processo di impeachment di Trump, torna a testimoniare: le sue udienze proseguono con il controinterrogatorio

Stormy Daniels, l’ex pornostar al centro del processo di impeachment di Trump, torna a testimoniare: le sue udienze proseguono con il controinterrogatorio


La porno star Stormy Daniels, al centro dello storico processo a Donald Trump, è tornata giovedì a testimoniare davanti al tribunale di New York, dopo un teso faccia a faccia con l’ex presidente americano e i suoi avvocati, che cercheranno di screditarlo. Lei davanti alla giuria. Al suo arrivo in tribunale, il candidato repubblicano alle elezioni presidenziali del 2024 ha denunciato il caso “Frankenstein” che “nessuno capisce” e ha annunciato un nuovo “grande” appello contro il divieto, a suo dire, “incostituzionale” introdotto attaccare testimoni o giurati.

L’attrice e regista ha ripreso il suo posto sulla poltrona dei testimoni, dopo averla già ascoltata per cinque ore martedì. Ha fornito una testimonianza non filtrata del suo incontro e della sua relazione sessuale nel 2006 con l’attuale candidato presidenziale repubblicano, a margine di un torneo di golf di celebrità in Nevada. Le sue udienze proseguiranno giovedì con gli interrogatori della difesa.



Susan Nicholls, uno degli avvocati di Donald Trump, martedì ha iniziato l’esercizio cercando di spingerlo ai suoi limiti, dipingendo Stormy Daniels come una donna corrotta che avrebbe tutto l’interesse a vedere la condanna dell’ex presidente, al quale è obbligata. Quasi $ 600.000 in spese legali dopo un processo per diffamazione perso contro di lui. Donald Trump, che all’epoca era sposato con sua moglie Melania, nega qualsiasi relazione sessuale con Stormy Daniels.

READ  Corona Virus: la nuova variante di Omicron si sta diffondendo in tutto il pianeta

È il primo ex presidente degli Stati Uniti a comparire davanti a un procedimento penale, ed è sotto processo con l’accusa di aver nascosto il pagamento di 130.000 dollari all’attrice per comprare il suo silenzio su questo episodio alla fine della campagna presidenziale del 2016.

«Pigiama di seta o di raso.»





Dal 15 aprile è costretto a sedersi quasi ogni giorno in un’aula di tribunale di Manhattan e ad ascoltare in silenzio il procedimento, un impegno che gli impedisce di fare campagna elettorale come preferisce.

In risposta alle domande del pubblico ministero, Stormy Daniels, all’epoca 27 anni, era nervoso ma eloquente, e non ha nascosto nulla martedì sul suo incontro del 2006 con il magnate: il “pigiama di seta o di raso” che indossava nella sua suite d’albergo. Segreti sul suo; moglie – “Non dormiamo nella stessa stanza” – al fatto che non usava il preservativo.

Stormy Daniels ha descritto la sua reazione quando è uscita dal bagno e ha trovato il miliardario 60enne che l’aspettava, spogliato, sul suo letto. “Ho sentito il sangue lasciare la mia mano”, ha detto. Se non si è sentita minacciata, afferma che l’intenzione dell’uomo d’affari “era del tutto chiara” e che “gli equilibri di potere erano sbilanciati”.
Questo momento unico del processo è stato fondamentale agli occhi dell’accusa, perché dieci anni dopo, l’attrice ha ricevuto 130.000 dollari dall’ex avvocato di Donald Trump, Michael Cohen.

READ  Trump invita l’Europa ad “agire” nei confronti dell’Ucraina: “Perché non dare più soldi per aiutarla?”





Poiché i pagamenti all’avvocato erano nascosti nei conti della sua holding, la Trump Organization, Donald Trump è oggi sotto processo con l’accusa di 34 reati di frode contabile, che potrebbero fruttargli una condanna e teoricamente fino a una pena detentiva.