Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sesso, denaro e cospirazione: ecco un riassunto della prima settimana di discussioni nel processo di impeachment di Donald Trump

In questo caso, uno dei quattro incriminati, Donald Trump è processato per 34 capi d'accusa di falsificazione di documenti contabili, per occultare un pagamento che ha permesso di coprire un possibile scandalo sessuale nel periodo interno della campagna presidenziale. 2016.

La somma, 130.000 dollari, è stata pagata all'ex pornostar Stormy Daniels per comprare il suo silenzio su una relazione sessuale che avrebbe avuto con lui nel 2006, quando era già sposato con sua moglie Melania. Si tratta di un rapporto che il candidato repubblicano alle presidenziali di novembre smentisce.

Venerdì, il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti, con i suoi lineamenti tirati e il volto serio, ha visto ancora una volta i 12 giurati e i sei supplenti che avrebbero deciso il suo destino giudiziario camminare davanti a lui ai loro posti, senza nemmeno degnarlo di uno sguardo.

Poco prima di entrare in aula, ha augurato buon compleanno alla moglie davanti alle telecamere e si è anche fatto beffe del processo “orribile e incostituzionale” che lo costringe a trascorrere le sue giornate in un'aula “congelata” invece di fare campagna elettorale. Dopodiché, ha lasciato il pubblico e si è lanciato in un dibattito televisivo con il suo avversario, Joe Biden, “quando vuole”.

Scandali

Tra i due, quello che rischiava una condanna penale prima delle elezioni avrebbe assistito per ore, spesso prestando attenzione, a volte accasciato sulla sedia e con l'aria assonnata, al lungo controinterrogatorio del primo testimone dell'accusa, l'ex boss dei tabloid David Pecker.

Perché in questo momento le discussioni si concentrano principalmente sui pagamenti che hanno preceduto i pagamenti di Stormy Daniels.

Da lunedì David Pecker del National Enquirer spiega come, dopo aver incontrato alla Trump Tower nell'agosto 2015 a New York il suo “amico Donald” e il suo avvocato dell'epoca, Michael Cohen, si sia messo al loro servizio durante la campagna. Il tentativo presidenziale del 2016 di sviare gli scandali acquistando diritti esclusivi su storie popolari.

READ  Perché la giustizia americana si oppone alla pubblicazione delle ragioni della ricerca su Trump?

L'operazione è stata effettuata due volte: 30.000 dollari per soffocare le false affermazioni del portiere della Trump Tower sul figlio nascosto di Donald Trump, e poi 150.000 dollari per divulgare la storia di Karen McDougal, una modella di Playboy, che affermava di avere una relazione con il miliardario.

“Abbiamo acquistato questa storia in modo che non venisse pubblicata altrove e non volevamo mettere in imbarazzo Trump o influenzare la sua campagna”, ha spiegato David Pecker.

L'allampanato 72enne, con l'attaccatura dei capelli stempiata e i capelli bianchi lisciati all'indietro, ha raccontato come Donald Trump abbia espresso più volte preoccupazione per il silenzio di Karen McDougal. Quando lo ha ricevuto alla Trump Tower dopo la sua vittoria, gli ha chiesto: “Come sta nostra figlia?”

Rabbia

Durante l'interrogatorio della difesa di venerdì, David Pecker ha dovuto spiegare che durante una conversazione su Karen McDougal, Donald Trump gli aveva detto “Non compro storie”, aggiungendo: “Vedi con Michael (Cohen)”. Anche uno degli avvocati di Donald Trump, Emil Bove, ha lavorato per dimostrare che queste cosiddette operazioni di “arresto e omicidio” negli Stati Uniti erano banali, cosa che ha portato David Pecker a citare i nomi di Arnold Schwarzenegger o Tiger Woods.

Ma questa testimonianza ha permesso all’accusa di aprire la strada al caso. Venerdì sono comparsi altri due testimoni: l'ex assistente diretto di Donald Trump presso la Trump Organization, Ronna Graf, e il banchiere Gary Farrow, che gestiva gli affari dell'avvocato Michael Cohen.

Il primo indicava che i contatti di Karen McDougal e Stormy Daniels erano archiviati in una rubrica di indirizzi e-mail che gestiva presso la Trump Organization. Ha anche ricordato, senza specificare una data precisa, di aver visto Stormy Daniels alla Trump Tower, ma secondo lei ha ottenuto un posto nel reality show che ha decuplicato la fama di Donald Trump, “The Apprentice”.

READ  Mummificato accidentalmente 128 anni fa, l'"uomo del mistero" sarà finalmente sepolto negli Stati Uniti

Da parte sua, Donald Trump vede già una minaccia di oltraggio alla corte, su richiesta dei pubblici ministeri, a causa dei suoi attacchi online e sui social media contro testimoni e giurati. Il giudice Juan Merchan non si è ancora pronunciato su questo punto.

Martedì riprenderanno le discussioni.