Giugno 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sépaq si sta preparando per un cambiamento “sano” per quanto riguarda i fuochi da campo

Sépaq si sta preparando per un cambiamento “sano” per quanto riguarda i fuochi da campo

Quando era direttore del parco nazionale all’inizio degli anni 2000, Martin Souci ricorda di aver introdotto misure volte a migliorare la convivenza tra i due campi.

Qui, nel Parco Nazionale del Mont-Tremblant, abbiamo avuto il problema con le persone che ascoltavano la musica ad un volume troppo alto.Egli ha detto. Quindi quello che abbiamo chiesto – l’ho fatto in qualità di gestore del parco – è stato chiedere l’uso delle cuffie per permettere ad altri utenti di beneficiare, ad esempio, del canto degli uccelli.

Oggi, Martin Soucy, amministratore delegato di una delle più grandi organizzazioni outdoor del Canada con 26 parchi nazionali e 7.500 campeggi, sottolinea che la questione dei fuochi da campo è delicata.

Martin Soucy è stato nominato presidente e amministratore delegato di Sépaq nel gennaio 2024.

Foto: Radio Canada

Durante la nostra visita al Mont Tremblant Park, ad esempio, alcuni pensionati chiacchieravano attorno a un falò.

Un anno andavo in campeggio. È stata la prima cosa che abbiamo pensato“Facciamo un falò. È un luogo di ritrovo. Cuciniamo salsicce, marshmallow e cose del genere”,”testo”:Mi ricordo molto bene quando avevo 17 o 18 anni e stavo andando in campeggio. La prima cosa che abbiamo pensato è stata: “. Faremo un falò \”È un luogo di ritrovo, cuciniamo hot dog, marshmallow e cose del genere”}}”>Ricordo molto chiaramente quando avevo 17 o 18 anni e andai in campeggio. La prima cosa che abbiamo pensato è stata: “Accendiamo un fuoco”. È un luogo di ritrovo, cuciniamo hot dog, marshmallow e cose del genereGaetan Cuomo ricorda.