Attualità EVIDENZA Scuola

Scuola: ecco le spese che puoi detrarre dal 730. I consigli di Adiconsum

17 maggio

Ancora pochi giorni e il suono della campanella riporterà a scuola gli studenti italiani. Le famiglie, intanto, pensano a “come far quadrare i conti”.

Non solo libri di testo e corredo scolastico. Le spese per il ritorno a scuola, o “back to school” che dir si voglia, riguardano anche le mense, le gite scolastiche, i corsi, i servizi di pre e post scuola. Alcune spese scolastiche sono detraibili dal 730. I consigli di Adiconsum (Associazione Difesa Consumatori e Ambiente)

Spese scolastiche detraibili

Le spese che si possono detrarre riguardano: i servizi di mensa, i servizi di pre e post scuola, le gite scolastiche, le assicurazioni scolastiche, i corsi deliberati dall’istituto scolastico (anche se svolti all’infuori dell’orario scolastico), come il corso di teatro, di lingue straniere, di musica, ecc..

Spese scolastiche NON detraibili

Non è possibile detrarre le spese per libri, zaini e materiale di cancelleria.

A quanto ammonta la detrazione

La detrazione Irpef è del 19% con un tetto massimo di 786 euro per ogni alunno.

L’agevolazione è valida per le spese scolastiche degli istituti di ogni ordine e grado: Scuole materne, Elementari, Medie e Superiori.

La detrazione è valida sia per le scuole pubbliche che per le private paritarie.

Documenti da presentare per ottenere la detrazione in sede di dichiarazione dei redditi

    Per la mensa: è sufficiente il bollettino postale o il bonifico bancario intestato alla scuola con la causale “servizio mensa”.

In caso di pagamento in contanti o bancomat, fatti consegnare un certificato che specifichi l’importo versato (questo vale anche per l’acquisto dei buoni-mensa).

    Per altre spese: se l’intestatario di bonifici e bollettini è l’istituto scolastico, per provare la spesa è sufficiente la ricevuta del versamento.

Se i pagamenti sono intestati a un ente terzo, conserva la ricevuta unitamente alla copia della delibera scolastica che ha permesso quella specifica attività integrativa.

Spese scolastiche per studenti con disturbi dell’apprendimento

Le famiglie di alunni con disturbi dell’apprendimento (DSA) possono usufruire di una detrazione del 19% su tutti i sussidi e strumenti compensativi necessari per aiutare i ragazzi.

Questa specifica detrazione non prevede alcun tetto di spesa ed è valida fino al completamento della scuola superiore.

Per accedervi è necessario presentare una certificazione medica che attesti la necessità degli strumenti acquistati in relazione al disturbo diagnosticato.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi