Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Savoia. Un italiano di 60 anni scomparso a Modena è stato trovato morto

Sabato 1C’è In ottobre due fratelli italiani hanno fatto un’escursione a raccogliere funghi nel settore del Bois Sapey.

Intorno alle 12 un uomo ha lanciato l’allarme perché suo fratello di 68 anni era scomparso. I servizi di soccorso di Modane CRS sono stati quindi sequestrati per le ricerche.

Con il peggioramento delle condizioni meteorologiche nel corso del pomeriggio e della sera, l’elicottero della divisione non è stato in grado di effettuare ricognizioni aeree e le prime ricerche sono state condotte solo a terra.

Entro le 16, più di trenta uomini, compresi i rinforzi di CRS e PGHM, furono mobilitati per estendere il campo di ricerca dal Bois du Chappe all’omonimo forte. “In una foresta piena di ripide e ripide scogliere che iniziano a 1.200 m e finiscono a 1.700 m sul livello del mare, è impossibile sapere se sia scivolato, caduto o anche se fosse ancora vivo. A causa del tempo notturno e il giorno prima. Non abbiamo perso la speranza”, ha detto. Questa domenica, 2 ottobre, il capitano Paul Bellon, capo del Soccorso alpino della Savoia.

Dopo diverse ore di ricerche, il CRS Alpes ha trovato il corpo della vittima sulle pendici della foresta di Sapey alle ore 11, a un’altitudine di 1350 m.

Solo in grado di osservare la sua morte, il CRS, in condizioni meteorologiche estremamente avverse, provoca una caduta di diversi metri su un costone roccioso a monte di dove si trovava.

READ  "Les Belges, bienvenue in Italie", lancia lambassadeur italiano Francesco Genuardi à la veille des vacances