Settembre 28, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Salute. Una buona attività fisica sembra ridurre i rischi associati al Covid-19

Uno studio pubblicato martedì ha concluso che le persone che praticano regolarmente attività fisica hanno meno probabilità di contrarre il Covid-19 e di ammalarsi gravemente.

Questo studio, pubblicato in Giornale britannico di medicina dello sport.

È già stato dimostrato che una buona attività fisica favorisce una migliore risposta dell’organismo alle malattie respiratorie in generale, ma questo lavoro si è concentrato più specificamente sul Covid.

Non si tratta di uno studio isolato, ma di un’analisi di una quindicina di opere preesistenti, dandogli a priori la massima solidità.

– 43% morti

Gli autori hanno concluso che in caso di attività regolare, il rischio di infezione diminuisce leggermente e, soprattutto, il rischio di ospedalizzazione diminuisce di circa un terzo (-36%) e di morte di circa la metà (-43%).

Gli autori stimano che siano necessari almeno 150 minuti di attività moderata, o 75 minuti di attività vigorosa, a settimana per ottenere il massimo effetto.

Tuttavia, questo tipo di studio non consente di trarre conclusioni sui meccanismi in atto.

È possibile che una buona attività fisica faciliti direttamente un’efficace risposta immunitaria, hanno osservato gli autori. Ma può anche ridurre alcuni dei fattori di rischio che portano a gravi infezioni da COVID-19, come il sovrappeso.

Soprattutto, gli autori avvertono che le loro conclusioni dovrebbero essere prese “con cautela” perché gli studi inclusi differiscono ampiamente nella loro metodologia.

Inoltre, la maggior parte di questo lavoro si basa sulle indicazioni fornite dai pazienti stessi in merito alla loro attività fisica, e non su una valutazione oggettiva.

Infine, i ricercatori non escludono pregiudizi che potrebbero portare alla pubblicazione solo degli studi più conclusivi sull’effetto positivo dell’attività fisica.

READ  Concarn'coeur, una pista di fitness a Concarneau il 14 maggio

Ma gli autori hanno concluso che “le nostre conclusioni possono guidare i medici e le autorità sanitarie” per quanto riguarda il grado di attività fisica che dovrebbe essere raccomandato, in particolare per i pazienti a rischio di Covid-19 grave.