Dicembre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Salute sessuale: 548 persone sono state testate nel bacino di Oiapok

Sono noti i risultati dell’ampio processo di screening per l’HIV e l’epatite B e C a Saint-Georges-de-Loyaboc e Saint-Georges. 548 persone sono state testate. Questa operazione al confine franco-brasiliano faceva parte del progetto di collaborazione sanitaria di Oyapock.

Un totale di 548 persone sono state testate Dal 12 al 22 settembre nel bacino di Oiapok. È stata proposta un’offerta di screening multiplo (HIV, epatite B, epatite C, sifilide, glicemia capillare, sfigmomanometro) in base alla biologia target. conseguenze: 9 casi di sifilide in Brasile e 1 caso di epatite C. I risultati sono alquanto rassicuranti: una media di oltre 50 persone al giorno sono state esaminate in quasi 18 distretti.

Questa operazione transfrontaliera mirava a valutare la salute sessuale su entrambe le sponde del fiume Oiapoque. L’epidemia di Covid-19, da due anni, si è ridottaPossibilità di azione preventiva ed esame.

Questo lavoro coordinato transfrontaliero di screening intensivo per l’HIV e l’epatite B e C è stato organizzato dal Centre Hospitalier de Cayenne, dall’associazione brasiliana DPAC Fronteira e dalle associazioni francesi DAAC Guyana e IDsanté. riconosciuto, Il bilancio è tutt’altro che preoccupante, Ma le autorità sanitarie restano vigili.

La mancanza di test HIV positivi durante questa procedura non significa che l’epidemia di HIV alla frontiera sia sotto controllo ma può attestare una prevalenza dell’HIV nella popolazione generale pari al tasso di prevalenza dell’HIV in Guyana (0,9 per 1000). , ARS 2018) o lo stato di Amapá. I test tardivi (in fase di AIDS) registrati nella prima metà del 2022 ei risultati di questa campagna incoraggiano a proseguire le misure di prevenzione rivolgendosi ai gruppi più vulnerabili, difficili da raggiungere. Infine, dopo i risultati del test, la popolazione non è mai stata testata per l’HIV, quindi lavorare oltre confine ha consentito al 31% dei partecipanti.

Margaux Barbier Project Manager – Associazione IDsanté

READ  I nostri consigli per scegliere la migliore mutua sana per anziani (prezzo, situazione, ecc.)

Hanno partecipato quasi 40 professionisti e volontari Sostenuto dalle Associazioni (Entr’Aides Guyane), specialisti in malattie infettive di Cayenne e Corvé (Coordinamento regionale contro l’HIV).

Questa è una procedura di screening transfrontaliero appena iniziato. Attualmente è allo studio una strategia di ricerca per le persone che vivono con l’HIV senza saperlo. Nuove misure sono previste tra il 2022 e il 2023.