Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ryanair spinge per un’Europa più equa, anche in Belgio

La compagnia irlandese chiede l’estensione della carbon tax ai voli a lungo raggio. L’Europa deve decidere su questo tema questa settimana. Quest’ultimo, compreso il Belgio, c.


Articolo riservato agli abbonati

Giornalista presso il Dipartimento di Economia

Tempo di lettura: 4 minuti

IlLa vita è fatta di sorprese. Il boss del vettore low cost, la compagnia aerea leader in Europa, chiede un’applicazione più severa di una misura fiscale ambientale. Inoltre, alla questione della giustizia sociale. Inoltre, lo fa presso lo studio di William Toddts, presidente di T&E (Trasporti e Ambiente), un consorzio di ONG che sostiene una politica dei trasporti incentrata sullo sviluppo sostenibile. Dal 2012, l’Europa ha assoggettato le compagnie aeree che operano nello spazio aereo europeo in partenza da un aeroporto europeo a un contributo fiscale sulle emissioni di carbonio. Questo cosiddetto ETS (Emissions Trading System) è stato finora applicato solo ai voli all’interno dell’Europa. Sono esclusi da ciò i voli in partenza dall’Europa verso destinazioni più lontane, nonché i cosiddetti voli di trasferimento, che consentono di arrivare all’aeroporto di partenza per un volo di lungo raggio.


Questo articolo è riservato agli abbonati

Con questa offerta, goditi quanto segue:
  • Accesso illimitato a tutti gli articoli, file e rapporti della redazione
  • Il giornale in versione digitale
  • Lettura confortevole con annunci limitati

READ  Prodotto ritirato dalla vendita da Afsca