Marzo 2, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Romuald Cerezo, capo panettiere e pasticcere dei Pirenei orientali: “Nel 2023, una ventina di artigiani, in condizioni precarie, dovranno interrompere la loro attività”.

Romuald Cerezo, capo panettiere e pasticcere dei Pirenei orientali: “Nel 2023, una ventina di artigiani, in condizioni precarie, dovranno interrompere la loro attività”.

L’erosione del commercio costringe i panificatori artigiani a chiudere l’attività, i costi elevati e la forte concorrenza. “La fabbrica del pane del futuro” da “Saranno assunti solo lavoratori temporanei”. Lasciando da parte i giovani debitamente formati nelle scuole di formazione professionale del P.-O., Romuald Cerezo, venuto a presentare gli auguri della sua federazione ai Pirenei orientali il 10 gennaio 2024, non usa mezzi termini. .

Romuald Cerezo Appena un anno fa menzionavo nelle nostre pagine le misure di aiuto adottate dallo Stato per ridurre la bolletta elettrica. Quali sono i risultati all’alba del 2024?

Diciamo che la situazione si è un po' stabilizzata, grazie soprattutto agli ammortizzatori elettrici. Ma come ho già spiegato, dall'importo totale della fattura è esclusa la quota di consegna e abbonamento compresa tra il 40 e il 50% del totale, dallo sconto ammonta solo al 20%. . Poi, ad eccezione dei prezzi dell'energia, che sono triplicati o addirittura quadruplicati, tutto è aumentato, comprese le materie prime: farina, burro, zucchero, cioccolato, che sono aumentate del 63%… A sua volta, il potere d'acquisto dei francesi è crollato.

Si parla di una ventina di panifici che hanno chiuso i battenti dal 2022 a Perpignan e nei piccoli centri dove questa attività era spesso l'unica del paese. Senza trovare un acquirente. Quali conclusioni ne trai?

Tra le ragioni delle chiusure e della cessazione dell'attività ci sono sicuramente un discreto numero di pensionati, ma anche di pasticceri che da 20, 30 o 40 anni sfamano di pane gli abitanti della loro città o quartiere. Poi, nel corso dei mesi, quando si sono trovati sotto la pressione di tasse e tasse ingenti, diventate instabili, sono stati costretti a chiudere i battenti. Capisco questi giovani artigiani locali, freschi dei nostri centri di formazione professionale – 1.200 studenti attualmente – che sono restii a intraprendere questo settore di attività, questa professione difficile e talvolta ingrata, nonostante la loro passione e il loro talento. Senza dimenticare la concorrenza…

READ  L'uomo strappa la bandiera dalla bara dei Queen, "La gente piangeva" (Video)

Leggi anche:
Cos'è questo progetto di “panetteria impegnata” a Perpignan di ex insegnanti che è stato premiato?

A chi stai pensando esattamente?

Voglio parlare di questa “fabbrica del pane” per baguette che sarà realizzata con macchine industriali. La sua realizzazione è prevista nel prossimo aprile, su un'area di 2.000 metri quadrati, in zona ZAC Agrosud, vicino al marchio Olivier Bajard che, vi ricordo, è campione del mondo delle professioni dolciarie e Meilleur Ouvrier de Francia. Dovrebbe impiegare terapisti, ma certamente non stagisti debitamente formati nelle nostre scuole.

Qual è oggi il margine di sviluppo salariale per un giovane panettiere artigiano?

Un panettiere con un CAP riceve uno stipendio minimo di circa 1.600 euro. Se in seguito volesse avviare un'attività in proprio, il suo reddito mensile oscillerà tra 3.500 e 4.000 euro. Ma onestamente, soprattutto senza input personali, avviare la propria panetteria oggigiorno è una sfida sfacciata.

Il 10 dicembre, il governatore Bonnier ha ricevuto nella provincia gli auguri dell'unione delle province che hanno portato nuova linfa.
Nicholas Barnet – Nicholas Barnet

Leggi anche:
Panificio a Siret: “Vorremmo dare spazio ai giovani”

Il governatore Bonnier: “Tutto richiede apprendimento, la strada maestra”

Prima di invitare gli ospiti, presenti mercoledì 10 gennaio 2024 in provincia per la cerimonia degli auguri dell'Unione Provinciale dei Panificatori, a venire a condividere le tradizionali galettes de roi al frangipane, Thierry Bonnet, Prefetto dei Pirenei Orientali, la foto è diviso in un breve discorso. Ha sostenuto le parole di Romuald Cerezo sottolineando che “La necessità di intraprendere la strada maestra verso l’eccellenza, che è l’apprendimento. Determinazione, “Sono i nostri panettieri artigiani del futuro, formati nelle migliori scuole della nostra divisione, giovani talentuosi, laboriosi e appassionati del loro mestiere.”

Torte che sono state fatte, tra le altre cose Apprendisti Artigiani Panificatori, scritto da Liliane Pinsot (dell'Istituto Regionale per la Formazione degli Artigiani dei Pirenei Orientali) e Dorian Rygart (della Camera di Commercio e dell'Artigianato dei Pirenei Orientali), Migliori Apprendisti di Francia 2023.