fbpx
Ambiente Attualità Campania EVIDENZA

Rifiuti, Acerra chiude a settembre. Comuni campani pronti ad affrontare emergenza?

chiuso per manutenzione

Come annunciato ampiamente nei mesi scorsi, dal 17 settembre, per alcune settimane, l’inceneritore di Acerra chiuderà per una manutenzione programmata.

I Comuni chiedono a Regione e Province di attrezzare soluzioni. Dal canto suo il governatore campano Vincenzo De Luca rivolge l’appello ai primi cittadini a trovare per tempo siti di stoccaggio provvisori sui propri territori, in modo da raccogliere la spazzatura e tenerla temporaneamente depositata in attesa che si concludano i lavori programmati all’impianto di Acerra.

“I Comuni – ha detto – hanno il dovere di trovare ognuno un sito di stoccaggio provvisorio, ma sembra che siano tutti distratti. Sembra che settembre non debba mai arrivare ma è domani mattina, quindi sappiano i cittadini che i Comuni hanno il dovere di preparare i siti di stoccaggio e se non lo fanno lasciano per terra i rifiuti per un mese a terra. Non so come dirlo. Questo dovere deve essere compiuto in primo luogo dal Comune di Napoli. Bisogna preparare siti stoccaggio, impermeabilizzarli, organizzare il drenaggio e prepararli per ospitare i rifiuti per 40 giorni, non tutti, ma almeno la metà dovrà essere stoccata”.

Al Presidente della Regione risponde a stretto giro il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi