fbpx
Attualità

Real Madrid – Napoli: appuntamento con la Storia

Real Madrid - Napoli

Partita vietata ai deboli di cuore. Real Madrid – Napoli: appuntamento con la Storia.

La notte da Champions League tra Real Madrid – Napoli non ha ancora illuminato il Santiago Bernabeu ed è già entrata nella storia del calcio. Quello con la maiuscola.

Le strade di Madrid da ore cantano “Oj vita mia” e “Un giorno all’improvviso” lasciandosi trascinare dalla festosa marea azzurra che ha invaso la città iberica.

Il giorno più lungo lo raccontano i tifosi napoletani minuto per minuto, in selfie da condividere sui social con parenti e amici “restati in Patria, all’ombra del Vesuvio”, e i cuori batteranno all’unisono, con medesima intensità, sia dagli ambiti e strapagati seggiolini del Bernabeu come dal divano di casa o dagli scomodi sgabelli di un bar.

Due Città inclini alle passioni, simili in impeto ed ardore si fermeranno alle 20.45, quando scatterà l’inno della Champions e capitan Hamšík   e compagni inizieranno a rincorrere quel sogno che trenta anni fa nemmeno il dio Diego riuscì a realizzare.

Un sogno che oggi, alimentato da migliaia di cuori azzurri, quasi non sembra così impossibile, nemmeno a chi come me ha il cuore da sempre di un altro colore.

Perchè a volte vincono anche i Davide contro i Golia e i cuori, si sa battono per gli audaci.

E chi sa che la rivoluzione stasera non la facciano i Masaniello di Maurizio Sarri,  lui, che per arrivare al Bernabeu è partito dai campetti della Toscana. Come si fa a non fare il tifo per lui, piuttosto che per il “baciato dalla sorte” Zidane?

E allora……”The Champions
Une grande réunion
Eine große sportliche Veranstaltung
The main event”

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi