Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questa donna ha scoperto per caso di essere sposata con uno sconosciuto da 13 anni

È una storia straordinaria quella accaduta a Barbara, residente a Saint-Nazaire, nella Loire-Atlantique in Francia. Mentre aveva avviato le procedure per ottenere una nuova carta d’identità dopo averla smarrita, l’amministrazione comunale le ha chiesto se voleva scrivere “vedova o moglie” dietro il suo nome. Molto sorpresa dalla richiesta, è soddisfatta della risposta che non è sposata.

Il problema è che tre settimane dopo il municipio ha ripetuto la stessa richiesta. Poi la segreteria le annuncia che è sposata dal 14 febbraio 2009, secondo il suo certificato di nascita. Barbara scopre persino che la festa si sarebbe svolta a Guérande pochi mesi prima della nascita di suo figlio. Per correggere l’errore, il consiglio comunale chiede alla madre di certificare in suo onore una mail che attesti di non essere sposata. una richiesta che Barbara rifiuta. “Non sono stata io a peccare. Ho subito chiesto una copia dell’atto di mio figlio, e fortunatamente non c’era traccia di quest’uomo sulla sua persona “, si giustifica ai nostri colleghi francesi di Echo.

Per capire cosa sarebbe potuto succedere, la madre di famiglia ha deciso di trovare il suo finto marito in base al suo nome. «Sabato 5 novembre ho finito per averlo al telefono. Non mi ha preso sul serio e mi ha risposto che aveva tutte le carte pronte. Alla fine ha accettato di chiamare il municipio. nessuna conseguenza per lui, ma dovrebbero esserci conseguenze.” su sua moglie, che ha sposato il 14 febbraio 2009″, spiega Barbara che si chiede come sia potuto accadere un simile errore. “Non condivido il nome o il cognome di sua moglie. Siamo appena nati lo stesso anno, a un giorno di distanza, nella stessa città”.

READ  'Blue Monday', soprannominato il giorno più buio dell'anno: perché non fare la fototerapia?

Intanto la richiesta di carta d’identità di Barbara è stata sospesa ed è in attesa di poter incontrare al più presto il responsabile del Servizio dello Stato Civile per correggere l’errore.