Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Qualcosa è andato storto alla maratona olandese: “un discreto numero” di corridori si ammala e gli ospedali… sono pieni

Domenica una maratona è stata annullata nella città di Leida, nei Paesi Bassi, a causa dell’elevato numero di contagi. Due ospedali vicini sono stati sopraffatti dall’afflusso di corridori e non potevano più accogliere persone.

Un portavoce della scena dell’incidente ha detto che le persone si sentivano esauste a causa del caldo e dello sforzo fisico. Secondo lui, un “gran numero” di persone è stato trasferito all’ospedale LUMC e all’ospedale Alrijne, senza specificare il numero esatto. Le persone si sono lamentate di varie cose, ma non è chiaro quanto siano gravi. Per quanto ne sapeva, nessuno era morto.

Secondo il portavoce, a scopo precauzionale l’organizzazione aveva allestito ambulanze e strutture aggiuntive, ma nel pomeriggio è apparso chiaro che ciò non era sufficiente. Poi sono intervenuti i servizi di emergenza provenienti da altre zone.

A scopo precauzionale il sindaco ha interrotto la maratona perché la sicurezza non poteva più essere garantita. A quel tempo, dovevano ancora iniziare solo 10.000 partecipanti. Gli organizzatori hanno chiesto ai corridori che avevano già partecipato alle altre distanze di smettere di correre e di iniziare a camminare. La maratona è iniziata alle 10, mentre la mezza maratona è iniziata alle 11.

Il sindaco della città Peter van der Velden ha spiegato: “Poiché la pressione su ambulanze, ospedali e altri servizi di emergenza è diventata così grande, non era possibile prendere un’altra decisione. La sicurezza e la salute delle persone vengono prima di tutto”. Si è rammaricato che l’edizione sia stata interrotta nel pomeriggio.