Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Preparati per un aumento dei prezzi!

Dal 1 gennaio sono scaduti gli sconti sulle pompe attuati dallo stato e da TotalEnergies. Pertanto, i consumatori dovrebbero aspettarsi un aumento significativo dei prezzi del carburante nelle stazioni di servizio. Le sfide hanno trovato prezzi simili a quelli prima della fine dei tagli, con un aumento di circa 11 centesimi per il diesel e 13 centesimi per il superetanolo E85.

Gli sconti statali e TotalEnergie sono terminati

Dal 1 aprile, State e TotalEnergies offrono sconti alla pompa compresi tra 30 e 20 centesimi ciascuno. Tali sconti sono stati ridotti a 10 centesimi ciascuno prima di interrompersi completamente il 1° gennaio 2021. Ciò significa che i prezzi del carburante stanno ora aumentando di 20 centesimi nelle stazioni TotalEnergies e di 10 centesimi in tutte le altre.

Tuttavia, i consumatori devono anche affrontare prezzi simili a quelli prima della fine degli sconti. Secondo Challenges, i prezzi del diesel e del superetanolo E85 sono aumentati di circa 11 e 13 centesimi rispetto al 30 dicembre.

Prezzi elevati con conseguenze incerte

L’aumento dei prezzi del carburante è una cattiva notizia per gli automobilisti francesi, ma anche per l’economia nel suo complesso. I consumatori dovranno sicuramente affrontare tariffe più elevate e ulteriori difficoltà finanziarie.

Inoltre, è difficile prevedere le conseguenze di questo aumento dei prezzi per l’economia nel suo complesso. È probabile che ciò abbia un impatto negativo sui consumi e sugli investimenti delle famiglie, che potrebbero avere un effetto recessivo sull’economia. È quindi importante monitorare attentamente il comportamento dei consumatori e l’impatto di questo aumento sull’economia nel suo complesso.

La fine degli sconti sulle pompe è solo uno dei tanti aumenti di prezzo

Sfortunatamente, negli ultimi anni i consumatori francesi hanno dovuto fare i conti con significativi aumenti di prezzo. Le tasse, l’imposta sul valore aggiunto e gli aumenti dell’energia hanno tutti comportato costi aggiuntivi per le famiglie. Quindi la fine dei tagli alla pompa è un’altra cattiva notizia per i consumatori.

Pertanto, i consumatori dovrebbero prestare attenzione all’evoluzione dei prezzi del carburante e alle loro conseguenze per il loro budget e il loro consumo. La fine degli sconti alla pompa può essere un altro fattore da considerare nella scelta del carburante.

conclusione

La scadenza dei tagli attuati dallo Stato e da TotalEnergies alla pompa ha portato a un aumento dei prezzi del carburante nelle stazioni di servizio. Quindi i consumatori dovrebbero aspettarsi prezzi più alti alla pompa e qualche disagio finanziario. È importante osservare attentamente l’andamento dei prezzi e prestare attenzione al proprio budget.

Fonte: https://actu.orange.fr/france/carburants-les-prix-augmentent-apres-la-fin-de-la-remise-a-la-pompe-magic-CNT000001WCluT.html

READ  Grandi dimissioni: perché il Lussemburgo è più vulnerabile