Luglio 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Più di sessanta persone sono state rinchiuse per tutto il weekend in un bar!

Su una montagna nello Yorkshire, in Inghilterra, diverse persone si sono incontrate venerdì al pub Tan Hill Inn, per ascoltare la cover del gruppo tributo degli Oasis, intitolato “Noasis”. All’interno del pub tutto era a posto per la celebrazione e la birra scorreva…proprio come la neve fuori che continuava a cadere sotto i riflettori dello Yorkshire.

I frequentatori del pub sapevano che il tempo era brutto venerdì, ma erano tutt’altro che sospettosi che dopo poche ore al Tan Hill Inn, un metro di neve avrebbe bloccato le varie porte di uscita del pub.

All’epoca, alla fine della festa, le autorità locali dissero che non era sicuro per tutti i presenti cercare di uscire dal bar e tornare a casa. Fu quindi deciso che tutti gli agenti avrebbero dovuto aspettare che la tempesta di Arwin si fermasse prima di poter tornare a casa sani e salvi.

Così i clienti, i membri della festa e i sette membri dello staff dell’hotel hanno trascorso la notte dal venerdì al sabato al bar. Con la neve che continuava a cadere, sono stati anche in grado di utilizzare le strutture dell’ostello tutto il giorno sabato e di notte. E domenica? Stessa musica! Non tutti sono stati finalmente in grado di tornare a casa fino a lunedì mattina, quando la nevicata è cessata e le strade sono state sgomberate secondo necessità per consentire a tutti di partire in sicurezza.

Quindi, gli anni ’60 avranno passato un fine settimana in un bar con una band con i migliori titoli dei fratelli Gallagher e birra fredda illimitata.

Ammettiamolo, c’è un posto peggiore essere rinchiusi…