Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Più costosi dell'oro: i meteoriti al centro di un business in forte espansione – rts.ch

Più costosi dell'oro: i meteoriti al centro di un business in forte espansione – rts.ch

I meteoriti sono al centro della ricerca scientifica, ma alimentano anche un fiorente business. Un numero crescente di cacciatori di meteoriti vogliono portare alla luce queste pietre, che a volte valgono più dell’oro, tra cui un team di scienziati svizzeri nelle pianure desertiche dell’Oman.

Quando un meteorite si scontra con la Terra, arrivano loro: individui o scienziati che formano una galassia di ricercatori di meteoriti. In Svizzera i ricercatori più famosi sono legati all’Università di Berna. Il programma Mise au Point ha potuto seguire questi geologi nel deserto del Sultanato dell'Oman, nel sud della penisola arabica.

In Oman, questi ricercatori sono gli unici che possono ufficialmente cercare meteoriti da studiare. Questo Progetto scientifico Durò più di dieci anni. “Cercare i meteoriti è come una caccia al tesoro, è emozionante”, dice la geologa Anna Zapatini.

Un frammento di meteorite recuperato dal team svizzero e omanita il 7 febbraio 2023 vicino ad Al Khail, a sud-ovest dell'Oman. [NMBE – Olympys digital camera]

Ci vuole pazienza

“La cosa più difficile è la pazienza”, ammette Beda Hofmann, il capo della spedizione. Per circa venti giorni la squadra di geologi ha setacciato la zona in auto, accompagnata da funzionari del Ministero della Cultura dell'Oman. A volte avanzano anche a piedi per chilometri.

I meteoriti cadono in tutto il mondo, ma sono più facili da individuare nel deserto dell'Oman. Ogni volta che un meteorite colpisce questa zona, i ricercatori svizzeri vengono informati da un complesso sistema di telecamere sparse nel deserto. Ogni notte vengono scattate migliaia di immagini e poi analizzate a Berna. In ogni spedizione, i geologi svizzeri cercano uno o più meteoriti “recenti”, cioè quelli caduti di recente.

Nel corso della missione 2024 si raccoglieranno diversi chilogrammi di un meteorite caduto nell'aprile 2023. Gli svizzeri potranno studiarlo, ma resterà di proprietà del Sultanato dell'Oman, che vuole utilizzarlo per promuovere il turismo in Paese. Paese.

READ  Per il bene della tua salute, i ricercatori insistono, evita ChatGPT

Le pietre sono più preziose dell'oro

Oggi esiste un vero e proprio mercato dei meteoriti. Negli ultimi anni, l’industria degli orologi di lusso è stata in competizione per questo. Omega, Cartier e Rolex hanno il loro orologio esclusivo, con un quadrante inciso su fette di meteorite. Alle aste, alcuni pezzi di origine marziana o lunare possono valere fino a 30 volte il prezzo dell’oro.

I meteoriti attirano collezionisti, come il Valisant Enzo Palladino. Compra pietre dai mercanti e fruga negli scambi alla ricerca di minerali. Interrogato a Mise au Point, l'appassionato si è detto particolarmente orgoglioso del pezzo che tiene in casa e che vale “1.000 euro al grammo”, ovvero 14.000 euro per una pietra da 14 grammi.

I meteoriti vengono venduti al mercato nero

Nel Sultanato dell’Oman il commercio di meteoriti è severamente vietato. Le pietre sono proprietà dello Stato. Ma alcuni presto si resero conto che si poteva guadagnare denaro con il mercato nero.

Nel souk della capitale, Muscat, il team di Mise au point ha trovato rapidamente un commerciante che ha accettato di vendere la pietra. È impossibile sapere se si tratti effettivamente di un meteorite, ma la roccia sembra molto simile.

Soggetto televisivo: Jérôme Galichette

Rete di adattamento: Julie Liardet